Comuni dell’Alto Mantovano (Mantova) – La musica supera ogni confine, non ci sono montagne invalicabili, ne mari che possono ostacolare le sue note.

Irlanda, Scozia,Austria, Germania e Svizzera si danno appuntamento tra i più suggestivi monumenti storici del nostro Bel Paese per dar via all’edizione 2015 del Festival Internazionale della musica classica, interpretato da giovani musicisti di tutto il mondo.

Il Festival Internazionale Musica Classica prende vita tra piazze, torri e pievi del territorio, richiamando nelle Terre dell’Alto Mantovano maestri, musicisti e artisti, di fama sia nazionale che internazionale.

Tra i protagonisti musicali del Festival anche il maestro Gianluigi Mutti, che dirigerà alcuni musicisti della Robert Gordon College:  oltre ai concerti previsti dal cartellone del Festival lirico seguiranno una decina di eventi musicali a cura della Robert Gordon School fino ad ottobre, con scambi culturali tra il liceo musicale di Mantova e la Music&Travel di Londra.

Da ormai cinque anni, tra giugno e luglio, i riflettori del Festival lirico sono puntati sulle piazze, i borghi, i palazzi, le chiese, le pievi e le corti di alcuni comuni in particolare che appartengono all’associazione l’Aquila e il Leone.

Filo conduttore della manifestazione, la musica. Dalla classica, alla lirica, al jazz, al funky, per ben due mesi è protagonista indiscussa e dà risalto ad altrettanta bellezza, quella dei luoghi ricchi di arte e di storia da cui si propagano le note del Festival.

Al termine di ogni concerto ricche degustazioni con prelibatezze del territorio.

Il programma dei concerti.