Brescia. “Rezoolution” è il titolo del festival artistico musicale per l’edizione 2017 di MusicalZOO, fino al 23 luglio al castello di Brescia, gioiello architettonico e artistico della città è una fortezza di epoca medievale arroccata sul colle Cidneo, a ridosso del centro storico. Il maniero ospitò uno zoo sino al 1988.

Spesso sottoutilizzato, diventa con il festival il palcoscenico ideale per l’espressione musicale e artistica, sia a livello locale che a livello internazionale. MusicalZOO è un insieme di rock, techno, reggae, house, hip-hop, world music, elettronica, arte contemporanea, conferenze, food & beverage che punta sempre verso la ricerca, la sperimentazione e la qualità. Il festival valorizza ogni singolo ambito del Castello cittadino sempre nel rispetto e nella tutela del patrimonio storico/architettonico.

Gli organizzatori hanno cercato di valorizzare ogni spazio del castello cittadino sempre nel rispetto e nella tutela del patrimonio storico e architettonico: la Fossa Viscontea è stata trasformata in una dance-hall a cielo aperto; la Cannoniera è diventata luogo di ascolto, confronto e dibattito; il Bastione San Marco un palco musicale e una platea; lo spazio nei pressi della Torre dei Prigioneri aperto ad allestimenti artistici.

MusicalZOO nasce come associazione no-profit nell’autunno 2008 dalla spontanea unione di gestori di locali e associazioni culturali attive a Brescia e provincia; l’attività sociale è finalizzata alla promozione di eventi artistico-culturali. Dal 2009 l’associazione organizza il MusicalZOO festival.

In queste sette edizioni è diventato punto di riferimento nella programmazione culturale dell’estate bresciana: evento aperto alle più svariate ed innovative espressioni artistiche e musicali,  costruendo negli anni un’invidiabile e collaudata struttura organizzativa.

Il programma

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.