Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Teatro 19 si occupa di produzione, organizzazione e formazione teatrale, è una fucina di progetti con attenzione al territorio, al sociale; nel progetto “Metamorfosi” si è occupato, attraverso l’arte, della salute mentale della città. Metamorfosi si è concluso ed ora cede il passo a “Mutazioni”, in scena, partecipata, a giugno e luglio.

Un’insegna, un non-contenitore, un “fil rouge” da stringere fra le mani facendone un compagno di viaggio accanto al quale attraversare l’anno. MUTAZIONI raccoglie gli eventi territoriali, partecipativi ed “emersivi” di Teatro19.

Teatro partecipato e drammaturgia contemporanea sono mezzo e fine di un progetto complessivo che, da una parte, porta il teatro nei contesti urbani periferici, dall’altra fa dei contesti stessi e delle loro vulnerabilità materiale drammaturgico per il rinnovamento della produzione artistica.

Alla base? Una relazione reale con il territorio di Brescia, con le sue periferie, per instaurare un’intesa sempre più profonda con il pubblico.

MUTAZIONI promuove nuove forme di partecipazione culturale basate sulla co-progettazione, andando a capire quali sono i bisogni e le urgenze culturali, mettendosi in ascolto di ambiti diversi della città, rielaborando istanze locali e universali.

MUTAZIONI nasce nella convinzione che lo spettacolo dal vivo, inteso come rito civile, rivesta un ruolo generativo e rigenerativo per la città.

MUTAZIONI vuole valorizzare le potenzialità di un teatro diffuso che abita luoghi e contesti, e che favorisce la rigenerazione delle identità.

Teatro19 è un’associazione culturale stabile sul territorio bresciano dal 2004, non ha un teatro e nemmeno una stagione, ha però organizzato festival e rassegne, eventi culturali e occasioni di incontro (in particolare 11 edizioni della rassegna estiva Barfly – il teatro fuori luogo e 7 edizioni di Metamorfosi Festival – Scena mentale in trasformazione), prodotto spettacoli, proposto percorsi formativi, inventato e attuato progetti. Un intenso lavoro condotto con caparbietà e passione, cercando di mantenere sempre vivo e aperto il dialogo con la città, il territorio e i suoi abitanti.

Ora che alcuni macro progetti dei quali Teatro19 è stato partner (Oltre La Strada e Recovery.net – Laboratori per una psichiatria di comunità) sono giunti al termine, per l’associazione si è chiuso un ciclo ed è giunto il momento di aprirne un altro: un ciclo che, usando una metafora di ambito agrario, mette a dimora le piante coltivate in questi anni e che sono pronte a dare frutto. A questa nuova fase Teatro19 ha dato un nome: MUTAZIONI.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome