Tempo di lettura: 3 minuti

Il patrimonio vivo e condiviso di storie, di opere e di cultura del territorio della Lombardia ha un nuovo strumento: la Rete dell’800 Lombardo, un sito interamente dedicato alle attività didattiche, per condurre gli utenti in un percorso che va dai documenti d’archivio alla tecnologia.

La Rete dell’800 Lombardo riunisce istituzioni che riconoscono il proprio tratto identitario comune nel patrimonio artistico e culturale del XIX secolo in Lombardia testimoniando con le loro collezioni la ricchezza, la molteplicità e la complessità di quell’epoca. Nata nel 2004, la Rete si è ricostituita nel 2019 grazie al supporto di Regione Lombardia con l’intento di valorizzare e promuovere luoghi e raccolte legati, a vario titolo, alla cultura ottocentesca.La Rete intende sviluppare progetti di studio, ricerca e valorizzazione impegnandosi nella divulgazione del suo messaggio culturale allo scopo di offrire e garantire una migliore proposta attraverso strumenti integrati di guida al territorio, sempre in un’ottica attrattiva indirizzata a consolidare il pubblico esistente e coinvolgerne altro.

Tali obiettivi sono stati perseguiti in questi anni anche grazie alla creazione del sito www.rete800lombardo.net e ora vengono rinnovati e attualizzati con l’ideazione di un sito interamente dedicato alla didattica www.rete800lombardo-edu.net esito del progetto Due secoli di RETE: I Musei dell’800 lombardo dai carteggi al digitale finanziato da Regione Lombardia.

Con questo progetto la Rete ha inteso rafforzare il rapporto di sinergia tra il sistema educativo e le istituzioni culturali anche attraverso le nuove tecnologie digitali per favorire il miglioramento della qualità dei processi di apprendimento, arricchire la proposta formativa, sostenere le istituzioni scolastiche – nel rispetto della loro autonomia didattica ed organizzativa – nell’attività di formazione di una coscienza storica del patrimonio culturale diffuso, come fondamento dell’identità della comunità nazionale.

Il sito si propone come un innovativo sussidio didattico e culturale per docenti e studenti, progettato in modalità user-friendly, consultabile da un largo spettro di utenti, che contribuisce a definire un metodo di lavoro per sperimentare un uso consapevole ed evoluto delle fonti di studio e delle tecnologie digitali.

In dodici unità didattiche interattive viene ricostruito il percorso storico e artistico di altrettante opere d’arte custodite dei musei della Rete, dal momento della loro creazione, attraverso gli spostamenti e i passaggi di mano e fino all’approdo nei luoghi di conservazione e di esposizione, per arrivare fino alle emozioni che nel tempo hanno suscitato.

Gli utenti avranno a disposizione materiali multimediali, fonti manoscritte e a stampa, testi di approfondimento, immagini in alta risoluzione e mappe per approfondire i temi proposti. Completa l’offerta educativa la scheda attività, nella quale sono riportate una serie di attività pratiche da condurre in classe o in museo, con l’ausilio del docente o dei servizi educativi del Museo (consultabili sul sito, disponibili in versione pdf multimediale, o stampabili).

Le Storie nella Rete e la Timeline delle opere rappresentano, inoltre, due diverse modalità di strutturazione dei contenuti, finalizzate a facilitare l’apprendimento attraverso la narrazione dei principali snodi storici e concettuali associati ad uno specifico tema, oppure collocando set diversi di dati sull’asse del tempo. In questo modo si favorisce la possibilità di costruire narrazioni e di offrire un accesso alle informazioni con modalità visive e non solo testuali, facilitando il pubblico scolastico più fragile.

Il sito è completato dal calendario degli eventi e delle proposte educative dei Musei della Rete dell’800 Lombardo e dai contatti per favorire la divulgazione di un palinsesto sempre più integrato. Sempre grazie al contributo di Regione Lombardia, sono stati predisposti dei Panels che attestano l’appartenenza dei diversi istituti alla Rete dell’800 Lombardo: questi verranno posizionati in evidenza presso le singole sedi. Ancora, si è data forma ad una brochure informativa cartacea volta ad illustrare brevemente le diverse realtà e a dettare in sintesi i comuni obiettivi, e che contiene inoltre tutte le indicazioni per raggiungere le varie offerte delle Rete dell’800 Lombardo anche tramite apposito QR code.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome