Tempo di lettura: 4 minuti

Le feste di Natale stanno per arrivare e, puntuali come un treno svizzero, le grandi case cinematografiche mettono in campo le loro produzioni migliori, le più attese dal grande pubblico. Le sale italiane saranno quindi invase da una miriade di nuove pellicole: dalle grandi produzioni internazionali ai film nostrani, soprattutto commedie, ai film d’animazione. In pratica film per tutti i palati.

Partendo dal belpaese sono ben cinque i cinepanettoni in uscita. Il primo è “Natale al sud” di Federico Marsicano, con Massimo Boldi, Biagio Izzo, Anna Tatangelo e Paolo Conticini. Abbiamo poi “Non c’è più religione” di Luca Miniero, con Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Alessandro Gassmann: una visione alternativa e decisamente moderna del presepe, nella piccola isola di Porto Buio, infatti, al posto del bue c’è un lama e i re Magi ci sono tre amici sempre in lotta tra di loro. Il terzo è l’ultima fatica di Aldo Giovanni e Giacomo, “Fuga da Reuma Park“, con la partecipazione straordinaria di Ficarra e Picone: tre anziani si trovano nella casa di ricovero a Reuma Park poiché tutti hanno avuto dei problemi: chi viene abbandonato dai figli, chi ha una memoria che fa cilecca … però la notte di Natale il trio pensa di organizzare una fuga. “Natale a Londra – Dio salvi la regina“, di Volfango De Biasi, con Lillo, Greg e Nino Frassica: Londra. Due fratelli pasticcioni alle prese con una bella chef stellata ed il suo toscanissimo sous chef… un piatto sopraffino, un mare di risate e nientedimeno che? la Regina d’Inghilterra!! Infine non poteva mancare Christian De Sica con “Poveri ma ricchi“, di Fausto Brizzi, con Enrico Brignano e Lucia Ocone: i Tucci sono una famiglia povera di un piccolo paese del Lazio. Padre, madre, una figlia vanitosa e un figlio genio, costretto a fingersi idiota per stare al passo con la famiglia. Con loro vivono anche il cognato, botanico ma nullafacente, e la nonna, patita di serie TV.

oceaniaI film d’animazione come sempre fanno la parte del leone. Il primo che segnalo per la verità non è un cartoon ma un bel fantasy gotico per ragazzi, “La casa per bambini speciali di Miss Peregrine“, di Tim Burton, la storia del sedicenne Jacob, che ascolta il nonno raccontare i fatti accaduti in un orfanotrofio che ospitava ragazzi dotati di strani poteri. Immancabile il classico Walt Disney con “Oceania – Moana“, un bel racconto animato che parla di Moana, una teenager vivace che decide di partire in barca per una missione rischiosa, intenzionata a onorare il destino mai compiuto dei suoi antenati. “Sing” è un film divertentissimo ambientato in un mondo come il nostro, ma abitato interamente da animali, racconta la storia di Buster Moon, un elegante koala proprietario di un teatro un tempo grandioso ormai caduto in disgrazia. “Le stagioni di Luise” è una bella pellicola d’animazione francese: ultimo giorno di estate, Louise, un’anziana donna, si rende conto che l’ultimo treno è partito senza di lei. Si ritrova così da sola in una piccola località balneare, abbandonata da tutti.

Passando alle pellicole straniere da non perdere sono: “Sully“, il nuovo capolavoro di Clint Eastwood, con Tom Hanks, protagonista assoluto. Il film racconta le gesta del capitano Chesley “Sully” Sullenberg, un eroe americano che nel 2009 riuscì a compiere con successo un atterraggio di emergenza mentre pilotava il volo 1549 della US Airways; “Rogue One: A Star Wars Story“, di Gareth Edward, con:Felicity Jones, Mads Mikkelsen e Ben Mendelsohn. Gli eventi si svolgono prima dei fatti narrati in “Star Wars – Episodio IV – Una nuova speranza”. Ad occuparsi delle sceneggiature sono Larry Kasdan e Simon Kinberg mentre lo stesso J.J. Abrams fa da consulente; “La festa prima delle feste“, di Will Speck e Josh Gordon, con Jason Bateman, Olivia Munn e T.J. Miller. Quando un amministratore delegato cerca di chiudere la filiale gestita dal fratello scapestrato, quest’ultimo, insieme al direttore del suo reparto tecnico, decide di radunare i colleghi ed organizzare un’epica festa di Natale; “Una vita da gatto“, di Barry Sonnenfeld, con Kevin Spacey, Jennifer Garner e Robbie Amell. Tom Brand è un miliardario di grande successo ma il suo stile di vita lo ha allontanato totalmente da sua moglie Lara e da sua figlia Rebecca. Intento a recuperare il rapporto con la figlia, Tom decide di regalarle per il suo compleanno il gattino che desidera da molto tempo.

Grande Gigante GentileE ancora: “Florence“, di Stephen Frears, con Meryl Streep e Hugh Grant. Florence Foster Jenkins è un’ereditiera newyorkese che sogna di diventare una cantante lirica senza averne la voce; “Lion” di Garth Davis, con Nicole Kidman, Dev Patel, Rooney Mara. La vera storia di Saroo, un bambino di Madras che a 5 anni finisce sul treno sbagliato e si perde a Calcutta. Viene ritrovato dalle autorità ma non riesce a spiegare il suo luogo di provenienza. “Captain Fantastic“, di Matt Ross, con Viggo Mortensen, George MacKay, Samantha Isler: Ben vive con la moglie e i sei figli, isolato dal mondo nelle foreste del Pacifico nord-occidentale. Cerca di crescere i suoi figli nel migliore dei modi, infondendo in essi una connessione primordiale con la natura. Quando una tragedia colpisce la famiglia, Ben è costretto ..

Concludo con una bella fiaba fantasy diretta dal grande Steven Spielberg, “Il Grande Gigante Gentile“, con Mark Rylance, Ruby Barnhill, Bill Hader, Jemaine Clement, Penelope Wilton. Una notte Sophie, una bambina che vive in un orfanotrofio a Londra, viene rapita da un gigante, che la porta nel suo mondo, dove vivono altri giganti. Questi giganti si nutrono di carne umana (soprattutto bambini), ma il gigante che ha rapito Sophie non è come tutti gli altri: il suo nome è GGG (Grande Gigante Gentile), è l’unico della sua specie che non mangia uomini e per di più è dolcissimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *