Le feste di Natale sono arrivate e, puntuali come un treno svizzero, le grandi case cinematografiche mettono in campo le loro produzioni migliori, le più attese dal grande pubblico. Le sale italiane saranno quindi invase da una miriade di nuove pellicole: dalle grandi produzioni internazionali ai film nostrani, soprattutto commedie, ai film d’animazione. In pratica film per tutti i palati.

Partendo Vacanze_ai_Caraibi_locandinadal belpaese sono tre i cinepanettoni in uscita. Partiamo dalla coppia collaudata formata dal regista Neri Parenti e da Christian De Sica, quest’anno in trasferta a Santo Domingo con “Vacanze ai Caraibi”. Nel cast anche Luca Argentero, Massimo Ghini, Angela Finocchiaro e Ilaria Spada. A fargli concorrenza troviamo “Natale col Boss”, diretto da Volfango De Blasi, con Lillo&Greg, Francesco Mandelli, Paolo Ruffini e la partecipazione straordinaria di Peppino Di Capri. Il terzo incomodo è la commedia di Leonardo Pieraccioni, “Il professor Cenerentolo”, con Laura Chiatti.

I film d’animazione come sempre fanno la parte del leone. Il primo che segnalo per la verità non è un cartoon ma un film per ragazzii “Belle & Sebastien – L’avventura continua”, del francese Christian Duguay, con Felix Bossuet e Tcheky Karyo, sempre più ricco e spettacolare. Abbiamo poi il quarto episodio di Alvin Superstar “Nessuno di può fermare”, la nuova avventura on-the-road degli scoiattoli più scatenati di sempre. Dalla Russia l’ormai mitico “Masha e Orso: amici per sempre”, liberamente ispirata ai personaggi della tradizione russa, la pellicola racconta le avventure della ragazzina vivace, intelligente, testarda e dall’energia inesauribile. Il primo gennaio arriva poi il francese “Piccolo Principe”, diretto da Mark osborne, le voci italiane sono tra le altre di Toni Servillo, Paola Cortellesi, Stefano Accorsi, Micaela Ramazzotti, Alessandro Gassmann e Giuseppe

StarWars7Passando alle pellicole straniere da non perdere sono: l’attesissimo “Star Wars – Il risveglio della Forza”, il settimo episodio della serie, diretto dal visionario J.J. Abrams, con Daisy Ridley, John Boyega, Harrison Ford, Carrie Fisher e Mark Hamill; ecco poi il ritorno del maestro Steven Spielberg che dirige un altro grande del cinema, Tom Hanks in “Il ponte delle spie”, che racconta la storia di un famoso avvocato newyorkese che si ritrova al centro della Guerra Fredda quando la CIA lo ingaggia per una missione quasi impossibile; non poteva mancare un altro peso massimo come Woody Allen, sul grande schermo con “Irrational Man”, con Joaquin Phoenix nei panni di un professore di filosofia emotivamente provato ed incapace di dare un senso alla propria vita; il drammatico “Perfect Day” del regista spagnolo Fernando Lèon de Aranoa, con Benicio Del Toro, Tim Robbins e Olga Kurylenko, che racconta la movimentata avventura di quattro operatori umanitari nei Balcani del 1995, a guerra appena terminata; un bel film storico, “Francofonia”, diretto da Aleksander Sokurov, con Louis-Do de Lencquesaing, Benjamin Utzerath e Vincent Nemeth, dove si racconta dello scontro tra il direttore del Louvre di Parigi nel 1940 e del gerarca nazista responsabile dei beni artistici della Francia occupata; un altro bel film drammatico è “Franny”, di Andrew Renzi, con Richard Gere, Dakota Fanning e Theo James, la storia di un affascinante milionario che nasconde un segreto che riguarda il suo lontano passato …

In attesa del primo gennaio quando è prevista l’uscita dell’ultima fatica di Checco Zalone , “Quo vado?”, diretta da Gennaro Nunziante, nel cast presenti tra gli altri Lino Banfi, Sonia Bergamasco, Maurizio Micheli, Eleonora Giovanardi e Ludovica Modugno. Un impiegato viene messo in mobilità e pur di non lasciare il suo posto fisso è disposto ad andare sino in Norvegia …