Come ogni Natale torna la Pigotta, la bambola di pezza cucita a mano dai volontari dell’Unicef, che quest’anno sostiene i programmi dell’Unicef per l’istruzione in Niger, dove 3,2 milioni di persone hanno bisogno di assistenza e in particolare le ragazze sono a rischio di rapimento, matrimoni forzati, violenza fisica, con molti ostacoli per andare a scuola.

Nei prossimi giorni presso i Comitati Unicef e in tante piazze in Italia, i volontari Unicef saranno presenti per consentire a tutti di adottare una Pigotta.

La trovi online e in tante piazze italiane
La trovi online e in tante piazze italiane

“Questa piccola bambola di pezza dal valore immenso ha aiutato a salvare le vite di 25 milioni di bambini in oltre 20 anni- spiega Francesco Samengo, presidente dell’Unicef Italia- Quest’anno adottando la Pigotta aiuteremo le bambine in Niger a ricevere un’istruzione. In certi contesti per i bambini l’accesso alla scuola è un lusso e per le bambine lo è ancora di più. Nel mondo 130 milioni di ragazze tra i 6 e i 17 anni in tutto il mondo non frequentano la scuola. Adotta una Pigotta e aiutaci a mandare a scuola tante bambine, regala loro un futuro”.

È possibile adottare la Pigotta anche online dove quest’anno sarà possibile adottare anche le speciali pigotte autografate dal CT della Nazionale italiana di calcio e Goodwill Ambassador dell’Unicef Italia, Roberto Mancini.

Realizzate dalle volontarie di Comitati provinciali per l’Unicef di Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro, Ancona e Fermo, sono disponibili sul sito fino ad esaurimento. L’Unicef ringrazia Foxy per essere anche quest’anno a fianco dell’Unicef: “Avrà un un cuore di pezza. Ma ogni anno salva migliaia di bambini”.