Tempo di lettura: 2 minuti

Villa Carcina, Brescia. “Naturabilia” = natura + mirabilia = meraviglie della natura. Sono i componenti dello stupore a Villa Glisenti, che da giovedì 6 a domenica 9 luglio, si animerà con un’inedita mostra “Le meraviglie della Natura” dove protagoniste saranno le piante carnivore.

La mostra ha lo scopo di stupirci. Non è facile. Oggi programmi televisivi ci mostrano luoghi e oggetti che hai mai vedremo dal vivo durante la nostra esistenza. La tecnica permette di creare luoghi impossibili e oggetti non reali. I ragazzi giocano con animali elettronici. Mille illusioni ci stupiscono e ci affascinano.

Eppure Madre Natura ci sorprende: vedere che le piante carnivore esistono e si muovono o la perfezione raggiunta da una pietra, incontrare un fiore che assomiglia ad un insetto o osservare un insetto mimetizzato da foglia rimangono momenti unici nella nostra esistenza. Sorprende la curiosità che l’uomo, sia da bimbo che da adulto, nutre per il Mondo.

Esperti e appassionati ci raccontano che le piante carnivore sono piante che, per soddisfare la loro necessità, si procurano l’azoto assorbendolo dagli animali, generalmente insetti, che catturano, in quanto abitano luoghi in cui esso è scarso: paludi, torbiere, altipiani in quota, deserti.  Per fare ciò utilizzano sistemi di cattura differenti per attirare, catturare e digerire gli insetti: trappole a scatto, a pozzetto, a vischio.

L’insetto viene bloccato a contatto con le foglie e viene assorbito dalle piante. Queste peculiarità le rendono interessanti: si tratta di predatori, degni di essere paragonati ai felini nel regno animale. Il fascino è davvero irresistibile, anche se non mancano difficoltà nel coltivarle.

Il programma: 

Apertura il Giovedì e Venerdì dalle 19:30, Sabato e Domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 22.00.

Giovedì, 6 Luglio 2017
Apertura esposizione dalle 19.30 alle 22.30

Venerdì, 7 Luglio 2017
Apertura dalle ore 19.30 alle 22.30
ore 20.30 – Incontro: Conoscere le piante carnivore –
a cura del Ph.D. Alessandro Ferri e del gruppo bresciano coltivatori di piante carnivore

Sabato, 8 Luglio 2017
ore 10.00 – Apertura – Incontro con la Dottoressa Eliza Winkler
“Storia delle piante officinali. Ricerca archeologica su piante officinali autoctone dell’arco alpino e loro utilizzo in medicina”.
Seguirà un laboratorio di riconoscimento delle erbe.
ore 15.00 – Inaugurazione con discorso delle autorità
ore 20.00 – “Piante grasse : conoscerle e coltivarle” a cura del Dottor Claudio Belponer
ore 22.00 – Chiusura

Domenica, 9 Luglio 2017
ore 10.00 – Apertura
ore 10.00 – Incontro “Difendi le tue piante”  a cura di CIFO s.r.l.
breve presentazione su nutrizione e cura del verde.
Fisiopatie e carenze: brevi cenni.
Malattie e parassiti: caratteristiche e cure.
Difesa naturale: prodotti biologici e lotta integrata.
ore 17.30 – “Fossili e minerali” a cura del dottor Marco Bertelli
ore 22.00 – Chiusura della mostra

L’ingresso è libero

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *