Tempo di lettura: 2 minuti

Mantova. Torna il 30 agosto NaturalmenteMantova, dalle 8,30 alle 21 presso Mondosano, piazza Ancoretta. La manifestazione culturale, fiera mercato del benessere naturale e rassegna fieristica dei prodotti biologici, artigianato naturale, consumo critico e stili di vita sostenibili. Quest’anno in particolare sarà frutto di tanto lavoro fatto con la solita determinazione durante il lockdown da parte degli organizzatori del Centro ARCI Papacqua.

Il tema di questa edizione sarà “la cura”. La cura è responsabilità che segue l’osservazione. Che sia una terapia medica, una preoccupazione, un accudire il progetto di una vita, che sia nostro o altrui, la cura è responsabilità. Racchiude pazienza, ottimismo, generosità, tenerezza, è amore tangibile che vive di piccoli gesti concreti.NaturalmenteMantova è una manifestazione culturale e fiera mercato del benessere naturale con tante novità dal mondo olistico, tanti espositori da tutta Italia, arte di strada per grandi e piccini e incontri dedicati all’ambiente e al benessere.

Il Papacqua nasce inizialmente come centro di discipline orientali e occidentali, e come sede della Scuola Internazionale di Shiatsu-Italia, fondato da Velleda Coazzoli. Oggi il Centro culturale Arci Papacqua racchiude in sé molte cose, tutte però legate a un’unica filosofia: il prendersi cura dell’individuo inteso come unità armonica della componente fisica, mentale e spirituale. Si tratta di una convinzione tanto semplice e intuitiva quanto estranea al nostro modo abituale di concepire l’essere umano; la concezione dell’individuo inteso, invece, come unità integrata implica che il benessere fisico si rifletta direttamente in quello mentale e viceversa. Da qui l’attenzione verso un’alimentazione corretta ed equilibrata: il bar e il ristorante vegetariano servono infatti esclusivamente bevande e cibi biologici. Allo stesso modo le varie discipline e i trattamenti, di matrice sia orientale che occidentale, proposti dal Papacqua promuovono tutti il benessere psico-fisico della persona: accanto allo Yoga, forse la più conosciuta di queste discipline, si possono praticare, individualmente o in gruppo, il Do-in, il metodo Feldenkrais, il Tai-Ji-Quan Qi-Gong, Pilates, Danza del Ventre, il Reiki, la meditazione Zen, e la Pizzica, una danza tipica del Salento.

In ognuna di queste discipline la persona è messa al centro del proprio processo di sviluppo personale ed è guidato a una maggiore consapevolezza fisica ed emozionale.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.