Tempo di lettura: 2 minuti

Legnago (Verona) – Seguire il Bianconiglio in un mondo fantastico, fatto di sogni e desideri. Leggere un libro, sopratutto una fiaba, è come catapultarsi nel fantastico mondo di Alice.

Alla celeberrima fiaba di Lewis Carroll è dedicato il festival della fiaba di legnago 2016, che ha come filo rosso proprio “accadimenti creativi nel paese delle meraviglie”. L’evento, giunto alla sua seconda edizione, sarà ospitato dai cortili, nelle strade, nei musei, nei teatri e nelle piazze di Legnago per riscoprire la magia della lettura e rivivere insieme i ricordi e la fantasia di quando eravamo bambini.

Gli eventi sono curati dal Teatro Magro, gruppo teatrale mantovano in grado di avvicinare il pubblico al fascino storico e fiabesco dei luoghi, giocando quest’anno attorno ai motivi dell’immaginazione, del sogno e del viaggio, con dibattiti aperti tra lettori e appassionati e curiosi.

Si parte giovedì 26 maggio, in via Bezzecca dalle ore 19.30, con “Alice prima dello specchio”, un assaggio del programma delle quattro giornate di evento: ci sarà un allestimento artistico, uno spazio espositivo ‘salottiero’, una performance teatrale, un set fotografico creativo, il tutto condito da dj-set musicale, food & drink.

In programma per la due giorni laboratori, spettacoli, performance in strada, attività extra e un convegno. I laboratori sono rivolti soprattutto ai piccoli, in collaborazione con le scuole del territorio: danza, musica, teatro, lavoro manuale, tutto con la finalità di stimolare la passione verso la lettura e l’immaginazione.

Gli spettacoli, adatti alle varie fasce di pubblico, avranno il loro fulcro nelle avventure di Alice e saranno, mentre le vie, le strade e i cortili saranno animati da performance che trasformeranno Legnago in un vero e proprio modno fatato.

Infine un convegno approfondirà il valore e l’utilità delle fiabe in un mondo in cui c’è sempre più bisogno di fantasia e creatività per riuscire ad essere realmente se stessi.

L’evento è sostenuto anche da Cassa Padana Bcc.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *