Tempo di lettura: 1 minuto

Parma – Forse proprio perché è dedicato al ritmo blando ma inesorabile che consente alle cose di crescere secondo la loro natura, il Festival della Lentezza ha deciso di partire con un certo anticipo.

In programma dal 15 al 17 giugno  alla Reggia di Colorno, la rassegna vuole chiamare a raccolta la comunità del Festival per celebrare la 12esima Giornata mondiale della Lentezza, fissata sul calendario il 7 maggio.

L’invito è semplice, e rivolto a tutti: lunedì 7 maggio, chiunque lo voglia potrà partecipare donando al prossimo la cosa più importante che possiede: il tempo.

Bastano un’ora e un’azione concreta: fare la spesa per il vicino di pianerottolo anziano, accompagnare i bimbi del vicinato a scuola a piedi, mettersi a disposizione di un’associazione di volontariato presente nel territorio. Quando si sceglie di far bene agli altri, le possibilità si moltiplicano a seconda del contesto.

A chi partecipa, il Festival della Lentezza chiede una cronaca simbolica, mettendo a disposizione i propri profili social per comunicare con l’hashtag #donoiltempo: bastano una foto, una frase, un video. Sarà un esperimento di cittadinanza attiva a km zero, una sorta di banca del tempo singola e collettiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *