Pescarolo ed Uniti (Cremona) – E’ una bella atmosfera quella nella quale i volontari Pescarolesi si preparano alla fase finale del “Carnevale Pescarolese”. Un’edizione che può essere definita “grande!”, e la presenza, nella seconda domenica, di circa tremila persone è la conferma dell’apprezzamento che la gente ha avuto per la qualità della manifestazione, curata nei minimi particolari anche per quanto riguarda il discorso della sicurezza, sia ai tre ingressi della piazza, che nella piazza stessa, grazie agli uomini della protezione civile di Ostiano e dintorni e della sezione Carabinieri in congedo di Pontevico, che hanno finalmente avuta la possibilità di intervenire sul sequestro delle bombolette spray varie, che nelle precedenti edizioni sono sempre state oggetto di tante lamentele da parte del pubblico presente. Bellissime anche le maschere posizionate agli ingressi.

L’ultimo appuntamento si divide in due momenti. Il primo fissato in piazza Garibaldi, alle ore 19.00 di sabato 22 febbraio. La piazza sarà allietata dalla bella e inconfondibile musica di “Radio Malvisi Networh”, accompagnata dall’animazione a cura di Ermanno, Enrico e Tony Manero. Conclusa la serata, i carri resteranno sulla piazza, con l’auspicio che il tempo sia favorevole, pronti per l’ultima sfilata del giorno successivo. Questo per consentire ai volontari e “Agli Amici del Falò” di dedicare la mattinata successiva di domenica 23 interamente alla prima e impegnativa fase della ultrasecolare tradizione del “Falò”.

La giornata inizierà certamente presto per gli addetti ai lavori, in considerazione di un lavoro abbastanza delicato che sicuramente sapranno superare in considerazione della loro esperienza. L’appuntamento è in un campo a lato della SP 33, all’incirca dalla parte opposta alla cascina Motte. La pianta per il falò, caricata oi sull’apposito carro, verrà trasportata, percorrendo la SP 33 e girando poi verso Vescovato e posizionata in un apposito spazio nei pressi dell’incrocio della SP che va verso Grontardo, pronta per la partenza per piazza Garibaldi, che avverrà alle 14.30 circa di lunedi 24 febbraio.

Nel pomeriggio di domenica 23, alle 14.30, verrà dato il via all’ultima sfilata che sarà allietata dal gruppo folcloristico “I Boliviani” che tanto successo ebbe nella precedente edizione, proprio nell’ultima sfilata.

Per quanto riguarda le premiazioni quest’anno toccherà agli “otto Presidenti” delle Associazioni e gruppi vari locali, unitamente al Sindaco di Pescarolo Graziano Cominetti, esprimere un giudizio sui vari soggetti che hanno sfilato. Non sono state fatte suddivisioni varie tra i carri, in quanto tutti realizzati all’interno del capannone di via Zanetti, in una completa armonia e collaborazione tra i vari addetti ai lavori.

Riportiamo l’elenco dei carri che hanno sfilato, ad uno dei quali verrà comunque assegnato il “Fagiolo d’oro”: IN ALTO MARE, 50 ANNI FA I PRIMI PASSI, ANGELI E DEMONI, JURASSIC PARK, LA GIOSTRA, ZEUS E GLI DEI DELL’ OLIMPO.

Per quanto riguarda le Mascherate, anche in questo caso non sarà certamente facile l’assegnazione del “Fagiolo d’argento”: JURASSIC CREW di Anna e c.; LE STREGHE, magistralmente interpretate da Cristina, Ombretta, Antonella e altre; PESCAROLO AIR LINES, di fronte a società che falliscono a Pescarolo c’è ancora del buono; PER UN LITRO DI MANEC di Michele Pedrazzani e Romano Mantovani; LE DEE ROMANE sono in 17, dicono di essere molto riconoscibili; LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO immerse nella natura, Nicoletta, Armida e Marita; DAMA E MILORD DELL’800 con i simpaticissimi Carlo e Elena: LA FATTORIA DI ZIO TOBIA”, con Attilio, Marcio, Vanni e altri, in ciò che resta della fattoria di una volta.

(Nella foto di copertina, il gruppo folcloristico “I BOLIVIANI”)