Tempo di lettura: 1 minuto

Sei gatti per ogni abitante.

Ecco l’isola dei gatti. Dove i felini sono padroni incontrastati e dove nessuno sa cosa sia la sterilizzazione.

Siamo a Aoshima, in Giappone, parte della prefettura di Ehime, a sud del Paese. Un’isola lunga poco più di un chilometro.

I primi abitanti a stabilirsi qui furono dei pescatori giapponesi circa 380 anni fa. E con loro portarono dei gatti, per sbarazzarsi dei topi che infestavano l’isola.

Nel 1945 si contavano 900 residenti ad Aoshima. Oggi sono meno di 20, tutti pensionati tra i 50 e gli 80 anni.

La popolazione felina, invece, è aumentata in modo esponenziale negli ultimi 10 anni. Oggi sull’isola ce ne sono più di 120. E sono diventati un’attrazione turistica.

Guardateli.

CONDIVIDI
Macri Puricelli
Nata e cresciuta a Venezia, oggi vivo in mezzo ai campi trevigiani. Fra cani, gatti, tartarughe, tre cavalle e un'asina. Sono laureata in filosofia e faccio la giornalista da più di trent'anni fra quotidiani e web. Dal 2000 mi occupo della comunicazione on e offline di Cassa Padana Bcc e dallo stesso anno dirigo Popolis. Quanto al resto...ho marito, due figli e tanti tanti animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *