Tempo di lettura: 1 minuto

La passione dei newyorkesi per il pattinaggio è nota. Non c’è film ambientato nel duro inverno della Grande Mela che non faccia un passaggio sul ghiaccio. Perfino King Kong....si ritrova con la sua bella a scivolare in Central Park. Ovviamente a modo suo.

Comunque vada, nei film, nella maggior parte dei casi, a essere immortalata è la pista più grande, la Wollman Rink di Central Park: 3mila quadri di superficie…se vi sembran pochi.

Ma New York di piste ne ha molte altre. E in queste settimane si stanno preparando ad aprire per una stagione lunghissima che non finirà prima di aprile 2016.

La più famosa, la più costosa e la più affollata, è quella del Rockefeller Center, nientepopodimenoché in Fifth Avenue tra la 49a e la 50a. Le foto qui sotto si riferiscono proprio a questa.

Ad Harlem, al capo opposto rispetto alla Wollman Rink, facile da raggiungere, economica e poco affollata se paragonata alle altre c’è la Lasker Rink dove si fa anche  hockey su ghiaccio e si tengono lezioni di pattinaggio. 

Nel bellissimo Clove Lakes Park,c’è la WWII Veterans War Memorial Ice Skating Rink, l’unica pista di pattinaggio all’aperto a Staten Island.

Nel Bank of America Winter Village di Bryant Park c’è una pista di pattinaggio gratuita, ma portate con voi i vostri pattini ed un lucchetto per riporre le vostre scarpe negli  armadietti.

 

CONDIVIDI
Macri Puricelli
Nata e cresciuta a Venezia, oggi vivo in mezzo ai campi trevigiani. Fra cani, gatti, tartarughe, tre cavalle e un'asina. Sono laureata in filosofia e faccio la giornalista da più di trent'anni fra quotidiani e web. Dal 2000 mi occupo della comunicazione on e offline di Cassa Padana Bcc e dallo stesso anno dirigo Popolis. Quanto al resto...ho marito, due figli e tanti tanti animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *