Tempo di lettura: 2 minuti

Dall’ultimo Consiglio della sezione di Pescarolo ed Uniti (Cremona) dell’ANCR, presieduta da Massimo Malaggi, due i comunicati di quanto deliberato e diffusi in questi giorni e riguardanti il programma delle celebrazioni del 4 novembre e il soggetto della mostra fotografica programmata in occasione della tradizionale ricorrenza del Patrono di Pescarolo, S.Andrea, domenica 1° dicembre.

Relativamente alla ricorrenza dei Caduti e alle difficoltà legate all’impossibilità di un coinvolgimento ufficiale delle scuole, il programma prevede per le ore 10.30 di sabato 3 novembre l’appuntamento per autorità e cittadini al monumento di Pieve Terzagni per la deposizione e benedizione della corona, il momento si concluderà con gli interventi delle autorità presenti.

Domenica 4 l’appuntamento a Pescarolo è in chiesa per la Santa Messa e successivamente in corteo ci si porterà al monumento nella vicina via Roma, dove si procederà all’alza bandiera e gli onori ai Caduti con il canto degli Italiani, poi la posa e benedizione della corona alla quale seguirà da parte degli alunni della Scuola Primaria la lettura dei nomi dei 49 caduti del nostro comune nella prima Guerra Mondiale. Una novità per un primato che certamente non ci fa felici per le vite perse, ma ugualmente orgogliosi per l’alto numero di nostri concittadini.

Va evidenziato che il primo di questo elenco è uno dei famosi “ragazzi del 99”, il soldato Balestreri Luigi infatti era nato a Pescarolo il 28.08.1899 e a 18 anni, con la sua vita, aveva contribuito alla vittoria annunciata con il “Bollettino della vittoria” del 4 Novembre 1918 e ricordata dal canto “……il Piave mormorò……VITTORIA”.

Documenti che abbiamo avuto la possibilità di conoscere nella mostra organizzata l’anno scorso in occasione della sagra con quali,  l’ANCR, guidata dall’intraprendente Massimo è riuscita nell’intento di coinvolgere i cittadini ad uscire per partecipare alle iniziative del momento.

Certo, dice Malaggi, ogni anno che passa è sempre più difficile trovare un argomento adatto al momento. Ricordiamo che agli atti della sezione risulta tutta la documentazione, partendo dal 2011 con la mostra “Pescarolo e il Risorgimento”, sono seguite poi “Le bandiere dei coscritti, il servizio di leva, il giorno più bello, ricordi d’infanzia, gite e vacanze di noi pescarolesi e la grande guerra dalla stampa”.

Al consiglio erano due le proposte “il battesimo” o “nonni e nipoti” si è optato per quest’ultima. Ora la possibilità di realizzarla è affidata ai Pescarolesi che vogliano mettere a disposizione il relativo materiale. Si chiedono 3 foto per famiglia, da consegnare a Malaggi Massimo, Vacchelli Laura, Ferrari Angelo entro il 20 novembre. Adattati per la mostra, gli originali, saranno restituiti ai relativi proprietari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *