Tempo di lettura: 3 minuti

Verona – Il Festival “Non c’è differenza” pone il focus sull’altro da sé per una cultura del rispetto, nel tentativo di abbattere ogni tipo di barriera fisica e mentale. Giorni “vivi” in cui chi opera nel settore e chi invece non lo conosce potrà avere modo di interscambiare informazioni ed esperienze anche con operatori specializzati, giornate inclusive adatte anche a chi non ha mai affrontato certe tematiche.

La 5ª edizione del Festival, organizzato dal Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, con la direzione artistica di Isabella Caserta, si svolgerà dal 28 novembre al 7 dicembre, e sarà dedicata alla memoria di Nicoletta Ferrari, instancabile paladina dell’accessibilità. L’obiettivo è mettere in contatto e far dialogare realtà e persone che difficilmente si incontrerebbero, grazie ad un processo di avvicinamento in particolare attraverso la visione di spettacoli, mostre, proiezioni, conferenze, laboratori e momenti conviviali nei quali poter discutere in modo più libero e spontaneo i temi proposti.

Un calendario ricco e variegato dove si parlerà di differenza declinandola in varie sfaccettature. I luoghi del Festival 2018 sono, oltre al Teatro Laboratorio all’arsenale, Centro Tommasoli, MusaLab Franca Rame/Dario Fo, Teatro Nuovo, Casa Dismappa. Novità di quest’anno la sezione extra moenia con uno spettacolo addirittura in piscina e un altro a Vicenza. Tutti i luoghi sono accessibili alle persone con disabilità. Ingresso libero a tutti gli eventi. Gli spettacoli teatrali hanno un biglietto simbolico di 1 solo euro per essere proprio accessibili a tutti.

Il programma completo del Festival.

  • Mercoledì 28 novembre.
    Ore 21.00 – TEATRO LABORATORIO, “Mariposa Blanca”, piccola commedia liberamente ispirata all’opera di Federico Garcia Lorca Compagnia Acchiappasguardi.
  • Giovedì 29 novembre.
    Ore 17.00 – SALA CONVEGNI CENTRO TOMMASOLI, tavola rotonda. Genitori Tosti in tutti i posti presenta Le barriere in Borgo Venezia con Alessandra Corradi Presidente Genitori Tosti, Daniela Brunelli cofondatrice Dismappa, Rita Andriani, Assessore Ilaria Segala, dott. Renato Fongaro.
    Ore 21.00 – TEATRO LABORATORIO, “Benedetta”, di Mimmo Sorrentino. La condizione femminile nelle carceri. Lo spettacolo apre le porte della poesia in contesti che hanno messo all’indice la poesia. Progetto “Educarsi alla Libertà” patrocinato da Mibact, Rai Cinema, Ministero della Giustizia, Civica Scuola Paolo Grassi (Milano).
  • Venerdì 30 novembre.
    Ore 11.00 – TEATRO LABORATORIO Bambini in braille: “Alici Controcorrente” di Stefania Pepe e Simona Nolli. Progetto di inclusione sociale per ragazzi non vedenti e di sensibilizzazione alla diversità. Piccolo musical rivolto ai bambini delle scuole primarie, prenotazione obbligatoria: teatroscientificoteatrolab@gmail.com
    Ore 21.00 TEATRO LABORATORIO, “Passi Stracciati”, di Erri de Luca, Mutamento Zona Castalia/Assemblea Teatro Spettacolo sulla follia e il disagio psichico.
  • Sabato 1 dicembre.
    Ore 11.00 – TEATRO LABORATORIO, reading “La giardiniera senza tetto” di M. Pezzani, con Alessandra Marigonda (LIS) e A. Novarin – Il fare artistico. Sguardi come orizzonti mostra a cura di Piera Legnaghi. Esposizione di opere di artisti con disabilità.
    Ore 16.00/18.00 – MUSALAB FRANCA RAME / DARIO FO presso Archivio di Stato – Fumetto Intercultura Laboratorio gratuito di fumetto interculturale per bambini da 6 a 12 anni.
    Ore 21.00 – TEATRO LABORATORIO, “Lo soffia il cielo” su testi di Massimo Sgorbani Compagnia Trento Spettacoli – Premio Giuria Millennials In-box 2018. Lo spettacolo analizza un’umanità dolente e disturbata, specchio della condizione di molte famiglie sempre più chiuse nel proprio guscio, escluse da una società ancora spaventata dalle diversità.
  • Domenica 2 dicembre.
    Ore 10.30 – 12.30 – PIAZZA ARSENALE, “Contactiamoci”, momento d’incontro per chi vuole sperimentare la contact – dance aperto a tutti, ma proprio a tutti. Spazio di espressione libera, pubblica e creativa legata al movimento.
    Ore 16.30 – TEATRO LABORATORIO, “Faustbuch”, Premio Scenario 2017 – Compagnia Gli Scarti L’ossessione del successo in una rilettura del Faust di Marlowe, raccontata da attori con disabilità.
  • Lunedì 3 dicembre.
    Ore 11.00 – TEATRO NUOVO, “Cronache del bambino anatra”, di Sonia Antinori, regia di Gigi dall’Aglio. Spettacolo sulla dislessia. Introduzione di Marco Cantieri (logopedista). Per studenti delle scuole medie inferiori e superiori. Prenotazione obbligatoria: teatroscientificoteatrolab@gmail.com
    Ore 18.00 – CASA DISMAPPA, “Nobel ai Disabili”, incontro con Jacopo Fo.
    Ore 19.30 – Carrellata video non stop di Nicoletta Ferrari, “Accessibile è meglio”.

Sezione Extra Moenia.

  • Mercoledì 5 dicembre.
    Ore 21.00 – PISCINA DELL’HOTEL SACCARDI, Caselle di Sommacampagna, performance teatrale “Archeologia del coraggio”, opera acquatica di e con Elena Guerrini. Il pubblico sarà in acqua con l’artista. Anteprima nazionale. Prenotazione obbligatoria.
  • Giovedì 6 dicembre.
    Ore 21.00 – SPAZIO AB23, VICENZA, spettacolo teatrale “Canto d’amore”, di e con Alessandro Garzella e Francesca Mainetti, Compagnia Animali Celesti/Teatro d’Arte Civile.
  • Venerdì 7 dicembre.
    Ore 11.00 – SPAZIO AB23, VICENZA. Incontro con il pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *