Tempo di lettura: 2 minuti

Milano. Chiunque abbia incontrato Gino Strada è sempre rimasto colpito dalla coerenza tra le sue parole e le sue azioni, come testimonia quello che ha costruito con Emergency in oltre 25 anni di lavoro a difesa delle vittime della guerra e della povertà.

Per questo, l’associazione da lui fondata ha deciso di ricordarlo il 16 novembre al Teatro dal Verme di Milano con una serata che metta al centro proprio le sue parole, insieme ad amici e attori del mondo del cinema, del teatro e della televisione, che hanno accettato di interpretarle.

Per circa due ore, Luca Zingaretti, Claudio Santamaria, Neri Marcoré, Marco D’Amore, Teresa Mannino, Giulia Michelini, Valerio Aprea, Valentina Carnelluti, Carla Signoris e Stefano Fresi leggeranno brani tratti dai libri e dagli articoli che Gino ha scritto nel corso di una vita in difesa degli ultimi.

Azioni che hanno curato e salvato vite e parole in grado di evocare immagini, proiettare scenari e di vincere, ogni volta, sfide ritenute impossibili. Dirette e precise, le sue parole hanno ispirato, e speriamo che continueranno a farlo, tanti di noi ad agire per costruire una società più giusta ed eguale, senza guerre né discriminazioni. Durante questa serata vogliamo ricordare tutte le volte in cui la voce di Gino ha dato forma a un pensiero potente: la possibilità di un mondo in cui l’utopia è solo qualcosa che ancora non c’è,” ha dichiarato Emergency.

Dal senso profondo dell’essere un chirurgo di guerra ai suoi pensieri mentre attraversava nel 2001 il confine con l’Afghanistan, fino alle rivendicazioni su cosa debba essere il “diritto a essere curati” dopo la pandemia di Covid-19, emergerà anche la forza di un’idea di medicina basata sui diritti umani.

La serata sarà condotta da Fabio Fazio, mentre alle parole si alterneranno le canzoni di Daniele Silvestri e le interpretazioni di Neri Marcoré.

L’evento sarà gratuito, ma per assistere è necessario riservare il proprio posto sul portale di Ticket One all’indirizzo: https://www.ticketone.it/eventseries/non-esistono-scommesse-impossibili-in-ricordo-di-gino-strada-3018188/

Per accedere sarà necessario essere in possesso del certificato Green pass o del risultato negativo di un tampone molecolare o di un test antigenico rapido eseguito nelle precedenti 48 ore. Sono al momento esclusi autotest rapidi, test salivari e test sierologici.

Emergency Ong Onlus è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Da allora Emergency ha curato oltre 11 milioni di persone, una ogni minuto. Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

Il lavoro di Emergency è possibile grazie al contributo di privati cittadini, aziende, fondazioni, enti internazionali e alcuni dei governi dei Paesi dove lavoriamo, che hanno deciso di sostenere il nostro intervento. Per sostenere il lavoro di Emergency e offrire cure gratuite e di qualità a chi ne ha bisogno: https://sostieni.emergency.it/

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.