Nonna Abele mi invia gli scritti della nipote Simona, 11 anni, femmina

Simona sa di essere importante per il suo nucleo familiare che sente affettuoso e molto legato tra i vari soggetti rappresentati. Questa ragazzina sta per affrontare il suo divenire di donna: è molto vicina allo sviluppo, ma ancora non è del tutto pronta all’avvenimento. Avrebbe bisogno di ricevere certezze e sicurezze.

La mamma è sentita molto oblativa dal punto di vista materialistico; abbastanza affettuosa, ma troppo, troppo occupata per tenere tutto in mente. Nei confronti della figura paterna, invece, è rivelata una destabilizzazione che, comunque, potrebbe essere risolta con una buona comunicazione. Il Padre è desiderato, ma non compreso.

Starebbe a lui l’incombenza di farsi capire, di farsi comprendere, sia intellettivamente, sia affettivamente. Grande importanza ha, per Simona, l’amicizia dei coetanei: ne desidererebbe tanta…

Forse, si potrebbe pensare ad iscrivere Simona agli Scouts, il che le darebbe la possibilità di imparare a confrontarsi con persone che non fanno parte del nucleo familiare; a sentire in modo meno forte il distacco dei genitori; a crescere in un contesto che accoglie, ma che anche dà autonomia. (Non so dove abiti questa ragazzina, ma sicuramente la parrocchia potrà dare indicazioni più precise per l’iscrizione.).

Simona ha bisogno di parlare, di interagire, di sentirsi viva e ben considerata. Ha bisogno di “esplodere” senza timore di rifiuto.
Ha bisogno, in sintesi, di spiegare quelle ali che le stanno crescendo…e di volare.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.