Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. Se il maniero di Padernello, gioiello della Bassa bresciana, è di un fascino irresistibile di giorno figuriamoci di notte quali atmosfere magiche e intriganti può suscitare al visitatore. Da sabato 9 giugno partono le visite guidate notturne, che continueranno anche nelle date del 7 luglio e 8 settembre.

Notti magiche indimenticabili il castello di Padernello lascia scendere il suo ponte levatoio per 3 aperture straordinarie. Il fascino di un castello di notte è unico. La penombra rende le possenti mura uno scrigno di misteri e il silenzio domina le grandi stanze, rendendo l’atmosfera intima e suggestiva.Un’esperienza coinvolgente perché esplorare questa fortezza quattrocentesca è come vivere un viaggio attraverso diverse epoche. L’ingresso al castello ha già di per sé qualcosa di magico, perché per entrare bisogna far scendere l’antico ponte levatoio che da secoli si poggia sul fossato.

Poi all’interno, ogni ambiente è una scoperta, tra soffitti affrescati, cucine databili tra il ‘400 e il ‘500, la sala da pranzo di gusto settecentesco, le biblioteche, le stanze quattrocentesche che precedono l’elegante scalone del Settecento, per soffermarsi nelle sale del Ciclo di Padernello, copie delle opere del pittore tardo barocco Giacomo Ceruti.Oltre alla suggestiva visita guidata, è compresa la visita alla mostra dedicata allo scultore bresciano Domenico Lusetti (1908-1971) che, dalle sponde del fiume Oglio, ha portato il suo messaggio artistico fino a New York, Berlino, Parigi, Zurigo e Londra.

Il tour del Castello di Padernello dura un’ora e per ogni serata sono previsti 2 turni, uno alle 21 e l’altro alle 22. La prenotazione online è obbligatoria. Il biglietto è al costo di 9 euro, ridotto 7 euro (per gli abitanti di Borgo San Giacomo, bambini sotto i 12 anni e soci della Fondazione Castello di Padernello). L’iniziativa è realizzata con il contributo di Cultura Sostenibile, bando della Fondazione Cariplo.