Tempo di lettura: 1 minuto

La Nuova Sabatini viene rafforzata con le modifiche introdotte dal recente Decreto Crescita: in particolare viene elevato il tetto massimo complessivo degli investimenti, che passa da 2 a 4 milioni di euro.

Le Pmi che hanno già usufruito dell’incentivo in passato potranno quindi utilizzare la misura per nuovi acquisti in impianti, macchinari e software fino al raggiungimento del nuovo importo massimo (che si applica anche a interventi frazionati).

E’ inoltre semplificata la procedura di erogazione con la possibilità di un’unica rata per importi sotto i 100 mila euro.

La Nuova Sabatini si applicherà inoltre a sostegno dei processi di capitalizzazione delle imprese, a fronte dell’impegno dei soci a sottoscrivere un aumento di capitale sociale dell’impresa, da versare in più quote, in corrispondenza delle scadenze del piano di ammortamento del predetto finanziamento.

In questo caso è prevista la concessione di un contributo in conto impianti pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso annuo del 5% per le micro e piccole imprese, e del 3,575% per le medie imprese.

Per l’attuazione della misura capitalizzazione ci sono a disposizione 80 milioni di euro.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *