Brescia. Il grande murales dipinto dai ragazzi che hanno partecipato al progetto “Oltre Il muro” è terminato, aspetta solo di essere inaugurato martedì 27 ottobre. Popolis ne aveva dato notizia: Oltre il muro quando a settembre una schiera di giovani artisti hanno dato il via al progetto che andava ben oltre il muro da dipingere.Oltre_il_muro_web

Oltre il muro è un progetto dell’Associazione Avisco che ha l’obiettivo di sensibilizzare, informare e formare insegnanti, educatori, genitori e giovani cittadini sull’uso del cinema e delle nuove tecnologie come strumenti per meglio comprendere e contrastare le diverse forme dell’esclusione sociale soprattutto nelle nuove generazioni. Le iniziative in programma offrono l’opportunità a pubblici diversi di entrare in contatto tra loro, conoscersi, confrontarsi e collaborare sperimentando strategie e metodologie educative non convenzionali.

Doppio appuntamento per festeggiare la conclusione del progetto “Oltre il muro”, martedì 27 ottobre, ore 17.30 a Brescia, presso Mediateca Provinciale in via S. Antonio, 16, inaugurazione dipinto murale e mercoledì 28 ottobre, dalle ore 16 alle 19 e alle ore 21 sempre a Brescia, al cinema Nuovo Eden in via Nino Bixio, 9 la “ Giornata Internazionale del Cinema d’Animazione”.Oltre-il-muro 1

La giornata di martedì 27 è dedicata,  alla presenza degli autori e dei rappresentanti della Provincia e del Sistema Bibliotecario Bresciano, il murale che i ragazzi e le ragazze che frequentano il Servizio di Formazione all’Autonomia della Cooperativa la Mongolfiera, insieme ad alcuni studenti delle scuole superiori di Brescia, hanno realizzato durante il laboratorio, inserito nel progetto Oltre il Muro dell’Associazione Avisco, condotto dall’artista Armida Gandini con l’aiuto di Luisa Valenti.

Un opera collettiva che ha preso vita nel corso degli incontri pomeridiani, attraverso l’ideazione di  personaggi ed elementi capaci di raccontare e suggerire modi di andare oltre il muro, il cui processo di trasformazione è documentato dagli scatti fotografici di Marta Scutellà, che il pubblico potrà ammirare il giorno seguente nel foyer del Cinema Nuovo Eden a partire dalle ore 16.00, in occasione della Giornata Internazionale del Cinema d’Animazione, insieme al backstage che sarà proiettato sul grande schermo. Oltre alla mostra fotografica e al materiale video dedicato al murale, mercoledì 28 ottobre sempre al Cinema Nuovo Eden, sarà possibile assistere alla proiezione di opere rappresentative delle produzione artistica internazionale d’animazione dei grandi autori e i film realizzati da bambini e adolescenti.oltre-il-muro

In attesa delle proiezioni serali, nel pomeriggio il foyer del Cinema Nuovo Eden si trasformerà in una piccola fucina dell’animazione. È bello guardare i cartoni animati…ma crearli è anche meglio. Questa è l’idea alla base della proposta. Fare una piccola esperienza di produzione prima della visione dei film aiuta a capire la complessità del processo di produzione e a scoprirne le grandi potenzialità espressive. Dalle ore 16.00 alle 19.00 saranno a disposizione di ragazzi e bambini a partire dai 6 anni, tre set di ripresa per  sperimentare la tecnica e realizzare brevi animazioni.

Alle ore 21.00 il cinema d’animazione racconta la diversità con cortometraggi di giovani autori internazionali tra cui My mum is an airplain (La mia mamma è un aereoplano) di Yulya Aronova e Snowflake (Fiocco di neve) di Natalia Chernysheva. Con tono ironico o provocatorio, metaforicamente o in modo diretto, i film in programma offriranno possibili spunti di riflessione sul tema della diversità e dell’inclusione sociale, non solo al pubblico adulto, ma anche ai più giovani che avranno la possibilità di vedere prodotti di qualità, difficilmente visibili in televisione o sul web. A questi si alterneranno film realizzati in ambito socio-educativo da autori bambini e adolescenti, tra cui La libertà è fiorita prodotto lo scorso anno dalle classi quinte della scuola primaria Calini di Brescia e Nel paese delle pulcette nato in un laboratorio che ha coinvolto un gruppo di bambini di 5 anni presso la Fondazione PInAC di Rezzato. La partecipazione a tutte le attività è libera e gratuita fino ad esaurimento posti.

Il programma, pensato per un pubblico di tutte le età, è stato messo a punto in collaborazione con Bergamo Film Meeting, con cui Avisco collabora da diversi anni, condividendo l’interesse per la diffusione del cinema di qualità, in particolare tra gli spettatori più giovani. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Cinema Nuovo Eden e Asifa Internazionale, l’associazione che unisce autori e istituzioni operanti nel settore promuovendo la diffusione e la valorizzazione di questo linguaggio dalle grandi potenzialità artistiche ed espressive.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.