Verona – 26 pannelli montati e decine di documenti inediti che testimoniano l’incessante attività clandestina che coinvolse centinaia di persone dentro e fuori il Lager di via Resia di Bolzano, in aperta sfida alle SS: fotografie, lettere e documenti reperiti in diversi archivi italiani e tra le carte personali dei familiari di deportati nel Lager.

Biblioteche Pubblica Lettura, Fondazione Memoria della Deportazione e Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi nazisti presentano “Oltre quel muro. La resistenza nel campo di Bolzano 1944-45“,  mostra documentaria realizzata da Dario Venegoni e Leonardo Visco Gilardi per conto della Fondazione Memoria della Deportazione sotto l’Alto Patronato del Capo dello Stato, con un contributo della Commissione Europea.

I deportati nel Lager di Bolzano furono circa 9.500. Alcune centinaia le persone coinvolte, a vario titolo, nelle attività di una Resistenza “senza armi” e di assistenza ai prigionieri, fuori e dentro il campo.

La mostra è corredata da un catalogo e gratuitamente si può scaricare il pdf della mostra.

Nel periodo della mostra sono inoltre organizzati due incontri:

25 gennaio, ore 17:00
Presentazione del libro di Paola Dalli Cani “COME PASSERI SPERDUTI” (Cierre Verona 2016).
Con il patrocinio della sezione ANED, la giornalista veronese racconta la storia di deportazione di Ennio Trivellin, sopravvissuto a Mauthausen.

Alla presenza del protagonista, ora Presidente ANED della sezione di Verona e che sarà oratore ufficiale alla manifestazione del 27 gennaio nell’auditorium della Gran Guardia, e dell’autrice, Tiziana Valpiana, vicepresidente Aned, presenta una storia emozionante e la sua sorprendente attualità.
Sarà presente l’editore. Durante la lezione saranno letti brani del libro.

5 febbraio, ore 17:00
Presentazione del libro di Ada Buffulini (a cura di Dario Venegoni), “QUEL TEMPO TERRIBILE E MAGNIFICO. LETTERE CLANDESTINE DA SAN VITTORE E DAL LAGER DI BOLZANO E ALTRI SCRITTI”.
Oltre l’autore, Presidente Nazionale ANED, figlio di Ada Buffulini, intervengono Bartolomeo Costantini, già Procuratore Militare della Repubblica e pubblico ministero nel processo al boia di Bolzano, Misha Seifert, Alessia Bussola, archivista e ricercatrice ANED e Tiziana Valpiana, vicepresidente Aned.
Presente Ennio Trivellin, Presidente Aned Verona, deportato a Bolzano e Mauthausen. Durante la lezione saranno letti brani del libro.