Valle Camonica, Brescia. Dopo un inizio anno segnato dalle difficoltà e sfide del Covid che hanno causato la cancellazione della VI edizione di OltreConfine Festival prevista per il mese di marzo, l’associazione OltreConfine ha deciso di ripartire laddove si era interrotta, organizzando un’edizione straordinaria di OltreConfine Festival che avrà luogo in sei comuni della Valle Camonica dal 28 agosto al 4 ottobre.

Tra gli ospiti di eccezione il Premio Strega 2020 Sandro Veronesi, il giornalista Beppe Severgnini, la reporter Francesca Mannocchi. Grazie alla diretta partecipazione di dodici comuni della Valle Camonica e del Sebino bresciano e bergamasco, la VI edizione di OltreConfine Festival riparte innanzitutto dalla valorizzazione del territorio in cui fonda le sue radici. Le province di Brescia e Bergamo sono state le più colpite e quelle che più hanno sofferto durante la pandemia e oggi più che mai risulta importante e prezioso dare al territorio un segnale e una possibilità di rinascita e speranza che passa attraverso la promozione della cultura.

Nonostante la rassegna avrà inevitabilmente una veste ridotta, con questa edizione straordinaria OltreConfine Festival vuole dare al territorio un forte segnale di presenza e di resistenza del mondo culturale, con la proposta di sei appuntamenti locati in sei comuni diversi della Valle Camonica.

È possibile partecipare agli eventi solo su prenotazione alla mail: prenotazioni@oltreconfinefestival.it.

Gli ingressi saranno consentiti esclusivamente con mascherina e prima dell’accesso sarà rilevata la temperatura corporea, non sarà consentito l’ingresso a chiunque con temperatura uguale o maggiore di 37,5°. Le serate saranno trasmesse anche in diretta sulla pagina facebook del Festival.

“Questa sesta edizione, seppur ridotta, non vanta niente di meno delle edizioni passate, anzi, rappresenta per noi un grande e importante traguardo. OltreConfine Festival si conferma ancora una volta come luogo di dialettica tra Associazione, Comuni e Istituzioni, oggi uniti sinergicamente per riscattare una regione, quella lombarda, profondamente e dolorosamente provata dalla pandemia. ” dichiara Stefano Malosso, direttore artistico di OltreConfine Festival.

Il programma:

Inaugura la rassegna venerdì 28 agosto alle ore 21:00 a Capo di Ponte, presso Cittadella cultura, via G. Marconi 7, lo scrittore Raul Montanari che terrà una lezione su “I promessi sposi, come non lo avete mai letto”.

Protagonista del secondo appuntamento, venerdì 4 settembre alle 21:00 a Costa Volpino, presso il Cinema Iride, via Torrione, è la reporter Francesca Mannocchi con il suo Racconto di conflitti e migrazioni in Nordafrica e Medioriente.

Al centro dell’incontro di domenica 6 settembre alle 21:00 a Pisogne, presso la Sala Culturale De Lisi, via Cavour, c’è Alda Merini, l’eroina del caos (Cairo Editore, 2019), il libro della scrittrice Annarita Briganti, in dialogo con il critico letterario Alessandro Mantovani e accompagnata dalla lettura scenica di Alessandra Ingoglia, attrice teatrale.

Venerdì 11 settembre alle 21:00 arriva a Breno, presso il Cinema Teatro Giardino, viale 28 aprile, il Premio Strega 2020 Sandro Veronesi con Il colibrì (La nave di Teseo), in dialogo con Stefano Malosso, direttore di Limina rivista.

Il quinto appuntamento si terrà venerdì 25 settembre alle 21:00, a Borno, presso il Pattinaggio, via Calamè, e avrà come protagonista Massimo Tedeschi, editorialista “Corriere della Sera” con il suo libro Il Grande Falgello. Covid-19 a Bergamo e Brescia (Scholé, 2020).

Chiude la rassegna domenica 4 ottobre alle 21:00, a Darfo Boario Terme, presso il Cinema Garden, Piazza Medaglie D’Oro, l’editorialista del “Corriere della Sera” Beppe Severgnini, che presenta il suo libro Neoitaliani. Un manifesto (Rizzoli libri, 2020).

Il programma completo.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.