Tempo di lettura: < 1 minuto

Brescia. Venerdì 15 maggio l’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia si racconta virtualmente agli studenti delle scuole superiori, ai laureandi, ai laureati che intendono proseguire il percorso formativo, ai genitori e docenti.

Un appuntamento unico per approfondire i temi dei corsi di primo e di secondo livello e del master di primo livello  entrando in contatto con l’Hdemia SantaGiulia: si potrà interagire con i referenti del settore orientamento, per meglio comprendere le proprie attitudini e facilitare il processo decisionale  e si avrà la possibilità di raccogliere materiali sui corsi e accedere a contenuti esclusivi navigando nelle aree riservate.

L’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia è parte integrante del sistema pubblico dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM) afferente al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Come funziona l’Open day On line? Il 15 maggio dopo aver effettuato l’iscrizione sul sito internet, si potrà:

Dalle ore 9.00 alle ore 19.00, accedere ai contenuti esclusivi della pagina riservata all’evento;

Alle ore 15.00 oppure alle ore 16.00, seguire la diretta con i referenti dell’orientamento per la presentazione di Accademia SantaGiulia, dei suoi corsi e dei suoi servizi (è possibile scegliere in quale orario partecipare!);

Alle ore 17.00, seguire la diretta per la presentazione del Master Management delle risorse artistico-culturali, Turistiche e Territoriali con la Coordinatrice, la Professoressa Tacchino, e l’Ufficio Orientamento. Per partecipare a questo incontro è necessario inviare una mail all’indirizzo [email protected] o al numero WhatsApp 3371451551 specificando l’interesse per il Master.

Per iscriverti all’open day: https://www.accademiasantagiulia.it/openday-accademia-belle-arti-brescia#form-openday

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.