Verona. 300 pasti al giorno, la richiesta è in aumento preso la mensa San Bernardino di Verona, ma è solo una delle tante mense francescane che distribuiscono pasti caldi, perché sono oltre 300 mila i pasti caldi serviti dall’inizio dell’emergenza covid ad oggi nelle 15 mense francescane sostenute dal progetto solidale dell’AntonianoOperazione Pane, il 45% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Parte in questi giorni sino al 19 dicembre al numero solidale: 45588:

– 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali;
– 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.
– 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile;
È possibile donare anche sul sito del progetto www.operazionepane.it

Cos’è Operazione Pane? Le persone che si rivolgono alle strutture francescane aumentano sempre di più. L’emergenza sanitaria ha lasciato ancora più sole tante famiglie, tante persone che non hanno una casa. Per loro la vita adesso è più complicata.

In Italia sono oltre un milione le famiglie che vivono in povertà assoluta e che hanno bisogno di un pasto caldo. Per tutti loro i frati delle mense di Operazione Pane non si fermano. In tutta Italia continuano a lavorare in prima linea per cercare di stare loro accanto più di prima, con un pasto caldo, una parola di confronto, un aiuto nelle spese quotidiane o quello che serve per trascorrere la notte.

Operazione Pane è la Campagna di Antoniano che sostiene le mense francescane in tutta Italia che ogni giorno mettono in tavola migliaia di pasti per chi non ha da mangiare.

Le realtà francescane italiane sostenute dall’iniziativa solidale “Operazione Pane” si trovano, oltre che a Verona,  a Roma, Palermo, Catanzaro, La Spezia, Genova, Torino, Bologna, Pavia, Monza, Milano, Lonigo, Voghera e Baccanello. Beneficia della campagna solidale anche una realtà francescana ad Aleppo, in Siria. In questi mesi di emergenza si sono tutte riorganizzate per portare avanti la loro missione solidale nei confronti dei più fragili nel pieno rispetto delle disposizioni delle autorità per il contenimento dell’emergenza sanitaria. Attualmente le 15 realtà francescane distribuiscono quasi 36mila pasti ogni mese, circa 1.200 al giorno.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.