Tempo di lettura: 3 minuti

Popolis, 27 febbraio – Colpo di scena alla notte degli Oscar 2017. Warren Beatty annuncia il vincitore come miglior film “La La Land“, e mentre sul palco produttore, regista e attori stanno già festeggiando il trionfo ecco il colpo di scena, causa uno scambio di buste era stato annunciato il film sbagliato: il vincitore dell’Oscar come miglior film è “Moonlight” di Barry Jenkins, che racconta i dolori e le gioie di un omosessuale che combatte per vivere in libertà la sua sessualità. La pellicola si è aggiudicata altre due statuette, quella come miglior sceneggiatura non originale e come miglior attore non protagonista a Mahershala Alì.

Nella busta c’era scritto Emma Stone per La La Land ha spiegato Warren Beatty. “È colpa mia, sapevo che avrei rovinato tutto prima della fine. Buonanotte a tutti, prometto di non tornare più” ha invece cercato di sdrammatizzare il comico e conduttore Jimmy Kimmel.

Alla fine “La La Land” ha vinto 6 statuette delle 14 candidature, che lascia comunque un po’ di amaro in bocca: miglior regia a Damien Chazelle, miglior attrice protagonista a Emma Stone, miglior scenografia a David Wasco e Sandy Reynolds-Wasco, miglior fotografia a Linus Sandgren, miglior colonna sonora a Justin Hurwitz e miglior canzone originale, “City of Stars“.

Non ce l’ha fatta invece Ryan Gosling a conquistare l’Oscar come miglior attore protagonista, la statuetta è andata a Casey Affleck per l’interpretazione di “Manchester by the sea“, pellicola che si è aggiudicato anche l’Oscar per la miglior sceneggiatura originale scritta da Kenneth Lonergan. Viola Davis, al terzo tentativo, vince il premio come miglior attrice non protagonista nel film “Barriere“.

Il premio come miglior film straniero è andato a “Il cliente dell’iraniano Asghar Farhadi. Il regista non era presente alla cerimonia per protesta contro la legge anti immigrazione del nuovo presidente americano Donald Trump. Sul palco è stata letta le lettera di protesta mandata dal regista all’Accademy: “Sono assente per colpa di una legge disumana …

Niente da fare invece per “Fuocoammare di Gianfranco Rosi, in lizza per la statuetta come miglior documentario, il premio è andato a “O. J.: Made in America”. L’italia si consola con Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregoriani che hanno conquistato un Oscar “tecnico” per il makeup di “Suicide Squad“, il blockbuster tratto dai fumetti Marvel.

Oscar 2017 – Tutti i premi.

  • Miglior film – “Moonlight”
  • Miglior regia – Damien Chazelle per “La La Land”
  • Miglior attrice protagonista – Emma Stone per “La La Land”
  • Miglior attore protagonista – Casey Affleck per “Manchester by the sea”
  • Miglior attrice non protagonista – Viola Davis per “Barriere”
  • Miglior attore non protagonista – Mahershala Alì per “Moonlight”
  • Miglior film straniero – “Il Cliente” di Asghar Farhadi (Iran)
  • Miglior film d’animazione – “Zootropolis” di Byron Howard e Rich Moore
  • Miglior documentario – “O. J.: Made in America” di Ezra Edelman
  • Miglior sceneggiatura originale – Kenneth Lonergan per “Manchester by the sea”
  • Miglior sceneggiatura non originale – Barry Jenkins per “Moonlight”
  • Miglior fotografia – Linus Sandgren per “La La Land”
  • Miglior scenografia – David Wasco e Sandy Reynolds-Wasco per “La La Land”
  • Migliori costumi – Colleen Atwood per “Animali fantastici e dove trovarli”
  • Miglior montaggio – John Gilbert per “La battaglia di Hacksaw Ridge
  • Miglior trucco – Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregoriani per “Suicide Squad”
  • Miglior colonna sonora – Justin Hurwitz per “La La Land”
  • Miglior canzone originale – “City of  Stars” in La La Land
  • Miglior sonoro – Kevin O’Connel per “La battaglia di Hacksaw Ridge”
  • Migliori effetti speciali – Robert Legato, Adam Valdez, Andrew R. Jones e Dan Lemmon “Il Libro della giungla”
CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *