Tempo di lettura: 3 minuti

Popolis, 5 marzo – Nessun vincitore assoluto quest’anno alla notte degli Oscar. I due premi più importanti vengono vinti rispettivamente da “Green Book” di Peter Farrely, per il miglior film, e da Alfonso Cuaron come miglior regia per “Roma”, già vincitore all’ultimo Festival di Venezia e trionfatore ai Golden Globes.

“Green Book” ha vinto altre due statuette: a Mahershala Ali come miglior attore non protagonista, e a Nick Vallelonga, Brian Currie, Peter Farrelly per la miglior sceneggiatura.
Anche “Roma” ha vinto tre statuette: dopo quella per la miglior regia, quella come miglior film straniero e quella per la miglior fotografia.

L’oscar per il miglior attore protagonista è andato al favorito Rami Malek per la straordinaria interpretazione di Freddy Mercury nel film “Bohemian Rhapsody” di Bryan Singer, mentre quello per la miglior attrice protagonista è andato a Olivia Colman per l’interpretazione ne “La favorita”, che l’ha spuntata sulla favorita Glenn Close che si conferma essere l’attrice con più nomination, ben 7, senza nessun Oscar.

A conferma di un’edizione con molta presenza nelle nomination di attori e storie afroamericane, il premio come miglior attrice non protagonista è andato a Regina King per il film “Se la strada potesse parlare” di Barry Jenkins. E poi tre premi a “Black Panther”: per la miglior colonna sonora, per i costumi e per la scenografia. E ancora  il regista Spike Lee che vince il primo Oscar della sua carriera per la miglior sceneggiatura non originale di “BlacKkKlansman”.

Come da pronostico Lady Gaga vince l’ambita statuetta per la canzone “Shallow”, del film “A Star is Born”, diretto e interpretato da Bradley Cooper con protagonista la stessa Lady Gaga.

La cerimonia si era aperta con i Queen sul palco. La band, con il cantanta Adam Lambert, ha infiammato la platea prima con ‘We will rock you’ e poi con ‘We are the Champions’, accolte da una standing ovation del pubblico in sala. Una grande foto di Freddie Mercury a rendere omaggio all’artista scomparso.

Oscar 2019 – Tutti i premi.

  • Miglior film – “Green Book”
  • Miglior regia – Alfonso Cuaron per “Roma”
  • Miglior attrice protagonista – Olivia Colman per “La Favorita”
  • Miglior attore protagonista – Ramy Malek per “Bohemian Rhapsody”
  • Miglior attrice non protagonista – Regina King per “Se la strada potesse parlare”
  • Miglior attore non protagonista – Mahershala Ali per “Green Book”
  • Miglior film straniero – “Roma” di Alfonso Cuaron
  • Miglior film d’animazione – “Spider Man: un nuovo universo” di Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman
  • Miglior documentario – “Free Solo” di Jimmy Chin, Elizabeth Chai Vasarhelyi
  • Miglior cortometraggio – “Skin” regia di Guy Nattiv
  • Miglior sceneggiatura originale – Nick Vallelonga, Brian Currie, Peter Farrelly per “Green Book”
  • Miglior sceneggiatura non originale – Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott, Spike Lee per “BlacKkKlansman”
  • Miglior fotografia – Alfonso Cuaron per “Roma”
  • Miglior scenografia – Hannah Beachler per “Black Panther”
  • Migliori costumi – Ruth E. Carter costumista del film “Black Panther”
  • Miglior trucco – Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia Dehaney per “Vice”
  • Miglior colonna sonora – Ludwig Goransson per “Black Panther”
  • Miglior canzone originale – “Shallow” di Lady Gaga da “A Star is Born”
  • Miglior montaggio – John Ottman per “Bohemian Rhapsody”
  • Miglior montaggio del suono – John Warhurst per “Bohemian Rhapsody”
  • Migliori effetti speciali – Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles and J.D. Schwalm per “First Man”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *