Tempo di lettura: 6 minuti

Nell’8ª giornata di ritorno del campionato di serie C Gold girone Blu netto dominio del fattore campo con 4 vittorie interne ed una sola esterna. Dopo 14 vittorie consecutive cade la capolista Mazzoleni Pizzighettone (Foresti 22) che cede di misura sul difficile campo della Migal Gardonese (Corno 22) grazie ad un canestro di Franzoni ad 8” dalla fine dopo una gara equilibrata. All’inseguimento della compagine cremonese troviamo la Saleri Sil Olimpia Lumezzane (Caridi e Gandoy 16) che grazie ad un parziale di 22 a 6 negli ultimi 10’ supera in casa la pericolante Bellini Virtus Gorle (Milovanovic 16) e precede la Migal Gardonese che come detto compie l’impresa di giornata stoppando la serie positiva della capolista Mazzoleni Pizzighettone ed occupa solitaria il gradino più basso del podio.

Ai piedi del podio virtuale troviamo la Syneto Iseo (F.Veronesi 20) che supera nel derby La Fonte New Best Mazzano (G.Veronesi 18) e che ora è insidiata dalla ritrovata Sanse Tedeschi Cremona (Marelli e Mascadri 12) che fa suo il derby cremonese contro la Mg.K.Vis Piadena (Boffelli e Pennacchiotti 14) che rimane ferma a quota 10 punti a pari merito con la Begni Impianti Ospitaletto (Mora 21) che a sua volta ed a sorpresa cade sul campo del fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina, quest’ultima trascinata dai 37 punti di Popadic, top scorer di giornata, precedendo la Bellini Virtus Gorle. Chiude la classifica la formazione soresinese.


Gardone Val Trompia (BS) – Prima sconfitta stagionale per la capolista Mazzoleni Pizzighettone che dopo 14 vittorie consecutive cede nel match clou di giornata sul difficile campo della Migal Gardonese vogliosa di ribaltare il -19 del match di andata e che si impone di misura con il punteggio finale di 68 a 67, grazie ad un canestro di Franzoni a 8” dalla fine.

Per questa gara coach Giubertoni recupera Severgnini e schiera lo starting five composto da Ndiaye, Belloni, Bassani, Foresti e Manini; mentre dall’altra parte coach Perrucchetti risponde con Davico, Corno, Omeragic, Cucchi e Cancelli. La gara di rara bellezza ed intensità è stata equilibrata per tutti i 40’, con i padroni di casa che sciupano un vantaggio di 8 lunghezze al 37’.

Il match inizia con una lunga fase di studio grazie anche alle ottime difese e senza break rilevanti; nei secondi finali Foresti pesca il jolly e da metà campo infila la tripla che chiude la 1ª frazione sul punteggio di 13 a 15. Nel 2° quarto il copione non cambia con le 2 squadre che si affrontano a viso aperto e sono frequenti i sorpassi e controsorpassi con protagonisti l’ex Piadena Corno per i triumplini e Foresti per i grifoni. Si arriva così ai secondi conclusivi quando Foresti sigla l’ennesima tripla che manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 30 a 32.

Al rientro dagli spogliatoi le 2 squadre giocano un buon basket che fa divertire il pubblico presente e si continua in equilibrio con leggeri vantaggi sino ai secondi conclusivi e Corno regala il vantaggio ai locali sul 52 a 50 al 30’. Gli ultimi 10’ vedono ancora le due squadre giocare a viso aperto e senza break sino al 37’ quando la Migal prende un leggero vantaggio accumulando 8 lunghezze, sul 66 a 58. Sembra fatta ma la Mazzoleni è dura a morire e trascinata da Foresti e Gorreri, che piazza 2 triple, si riporta avanti sul 66 a 67 a 27” dalla fine. Sul capovolgimento di fronte l’Mvp Corno si infortuna, la Migal con soli 8” sul cronometro passa la metà campo e la palla giunge a Franzoni che dalla linea del tiro libero sigla il definitivo 68 a 67 accendendo le urla vincenti dei tifosi di casa lasciando senza parole i tifosi ospiti che già pregustavano l’ennesima vittoria dei propri beniamini.

MI.GA.L. GARDONESE-MAZZOLENI PIZZIGHETTONE 68-67
PARZIALI: 13-15, 30-32, 52-50
MI.GA.L. GARDONESE: Davico 9, Perez n.e., Corno 22, Corini 6, Omeragic 4, Franzoni 5, Amo, Cucchi 10, Cancelli 9, Misolic 2, Pedretti. All.: Perrucchetti.
Usciti per 5 falli: Cucchi 36’ e Pedretti 40’, fallo tecnico a Franzoni 25’, infortunio a Corno 40’ che non è più rientrato in campo.
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Gorreri 10, Ndiaye 15, Severgnini 2, Belloni 2, Bassani 2, Foresti 22, Biondi n.e., Pagetti n.e., Mainardi n.e., Pairone 6, Manini 7, Jelic 1. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo a Severgnini 12’ ed infortunio a Belloni 15’ che poi è rientrato in campo.
ARBITRI: Toffali di Villasanta (MB) e Parolini di Concorezzo (MB).


Cremona – Seconda vittoria consecutiva per l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che davanti al pubblico amico si impone alla Spettacolo nel derby contro la pari classifica Mg.K.Vis Piadena con il punteggio finale di 74 a 61, e si aggiudica entrambi gli scontri diretti.

Per questa gara coach Vencato recupera Marelli e schiera lo starting five composto da Ariazzi, Boccasavia, gli ex Olivieri e Mascadri e capitan Speronello; mentre dall’altra parte coach Baiardo, ex di turno, recupera i lunghi Pennacchiotti e Filahi e risponde con Zugno, Boffelli, Pennacchiotti, Avanzini e l’ex Forte.

La gara vede un buon inizio dei cremonesi che dopo 5’ sono avanti per 12 a 4, mentre il tempo si chiude con i locali che doppiano i casalaschi sul punteggio di 16 ad 8. Nella 2ª frazione il copione non cambia con la Tedeschi sempre avanti e con la Mg.K.Vis che prova in tutte le maniere per poter rientrare ma paga a caro prezzo la giornata no nel tiro pesante (2 su 24 alla fine pari ad un raggellante 8%) e si arriva così all’intervallo con i meningreen avanti di 13 lunghezze sul risultato di 38 a 25. Dopo l’intervallo il copione non cambia con i padroni di casa sempre avanti senza grossi problemi ed al 15’ tocca il massimo vantaggio sul 47 a 32 grazie anche ai canestri del giovane Ferrari ed il 3° periodo si chiude sul 52 a 40. L’ultima frazione vede la Mg.K.Vis tentare il tutto per tutto per poter riaprire i giochi ed al 35’ si riporta a -9 sul 63 a 54, ma negli ultimi 5’ la Tedeschi mantiene la calma ed il vantaggio torna in doppia cifra che gli permette di chiudere il match sul 74 a 61 finale.

IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA-MG.K.VIS PIADENA 74-61
PARZIALI: 16-8, 38-25, 52-40
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli 1, Marelli 12, Secci n.e., Tedeschi n.e., Penna n.e., Ariazzi 10, Boccasavia 11, Olivieri 8, Marchetti 5, Ferrari 7, Mascadri 12, Speronello 8. All.: Vencato.
Uscito per 5 falli: Ariazzi.
MG.K.VIS PIADENA: Zugno 6, Casella n.e., Boffelli 14, Zacchigna n.e., Bonfiglio n.e., Pennacchiotti 14, Cavagnini n.e., Avanzini 9, Forte 6, Filahi 12, Bonaccorsi. All.: Baiardo.
Usciti per 5 falli: Zugno ed Avanzini.
ARBITRI: Marconetti di Rozzano (MI) e La Grotta di Monza.


Soresina (CR) – Ritorno alla vittoria dopo 4 mesi di astinenza per il fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina che non vinceva dal lontano 2 ottobre dal derby contro l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che supera la neopromossa Begni Impianti Ospitaletto con il punteggio finale di 75 a 67.

Priva di capitan Pala, Mihajlovic e De La Cruz coach Castellani schiera lo starting five composto da Roljic, Popadic, Maghet, Grassi ed Assui; mentre dall’altra parte coach Tritto si presenta senza l’ex di turno Prestini e risponde con Zanardi, Mora, Marelli, Tedoldi e Crescini.

La gara dopo un inizio punto a punto vede nel finale il mini allungo dei canarini trascinati dall’Mvp Popadic che chiuderà la serata con 37 punti frutto di un 11 su 22 al tiro ed un immacolato 11 su 11 dalla lunetta ed il 1° periodo si chiude sul punteggio di 21 a 15. Nella 2ª frazione la Puli-Sistem subisce il ritorno dei bresciani e la Begni con un parziale di 2 a 10 si porta in vantaggio sul 23 a 25, poi si continua in equilibrio e grazie a Del Bono che infila 2 triple consecutive e permette ai franciacortini di andare all’intervallo in vantaggio di sole 2 lunghezze sul risultato di 34 a 36.

Al rientro dagli spogliatoi si continua in sostanziale equilibrio sino al 27’ quando la Puli-Sistem piazza un minibreak che gli permette di chiudere la 3ª frazione sul punteggio di 55 a 47. Ad inizio 4° quarto la Puli-Sistem fatica a contenere Mora ed Ospitaletto tenta un ultimo disperato tentativo di rientrare in partita, ma Maghet prima di uscire per falli al pari di Roljic e Popadic respingono ogni tentativo di recupero ospite ed il match si chiude sul punteggio di 75 a 67, facendo tornare il sorriso tra i canarini di casa.

PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA-BEGNI IMPIANTI OSPITALETTO 75-67
PARZIALI: 21-15, 34-36, 55-47
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Roljic 12, G.Cremaschi 3, Russo n.e., Popadic 37, M.Avino n.e., M.Cremaschi 3, F.Avino n.e., Maghet 12, Grassi 4, Assui 4. All.: Castellani.
Usciti per 5 falli: Roljic e Maghet.
BEGNI IMPIANTI OSPITALETTO: Migliorati n.e., Dalovic 2, Zanardi 2, Ghitti, Chiarello 8, Mora 21, Marelli 9, Gionta n.e., Tedoldi 16, Del Bono 6, Crescini 3. All.: Tritto.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Di Deo di Sesto San Giovanni (MI) e Petronio di Milano.