Tempo di lettura: < 1 minuto

La Regione Lombardia ha approvato un “pacchetto energia” da 64 milioni di euro per promuovere interventi di efficientamento energetico.

Il pacchetto si articola in 3 differenti misure: 22,3 milioni vanno alle micro e piccole imprese artigiane, 9,6 milioni alle imprese del commercio, della ristorazione e dei servizi, ed infine 32 milioni a sostegno degli operatori economici che gestiscono impianti natatori e del ghiaccio.

E’ prevista la concessione di contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili fino a 50 mila euro per gli artigiani, 30 mila per gli imprenditori del settore terziario e tot per i gestori di impianti (con spese elevate all’80%).

Fra gli interventi per gli artigiani rientrano ad esempio: l’acquisto e installazione di collettori solari termici e/o impianti di microcogenerazione; impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia; l’acquisto e installazione di macchinari e attrezzature in sostituzione di quelle in uso; l’acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa ovvero pompe di calore; sistemi di domotica per il risparmio e il monitoraggio; apparecchi LED a basso consumo; costi per opere murarie e consulenze.

La pubblicazione dei bandi è attesa per il mese di giugno.