Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. 500 Km di Ambiente e Pacifismo di nuovo in sella per la classica Paciclica in bici, da Brescia a Perugia in tre giorni si svolgerà dal 7 al 9 ottobre e poi la partecipazione alla Marcia della Pace 2021 di domenica 10 ottobre. Quest’anno la marcia si tiene nel 60° anniversario della prima marcia ideata e voluta da Aldo Capitini nel 1961 e sarà dedicata a Gino Strada “emblema della cura gratuita e disinteressata verso il prossimo”.

La Perugia-Assisi è la strada della pace e della fraternità che sono le fondamenta della nuova società e della nuova economia che siamo impegnati a costruire: più giusta, più umana e sostenibile. In bici oltre che per il piacere nostro di pedalare, in segno di adesione sentita agli storici valori della Marcia e insieme di scelta per una mobilità dolce che serve all’ambiente e alla pace.

La bicicletta ci salverà! Il senso del viaggio è esplicitato nel motto “In bici per lAmbiente e per la Pace che, fin dalla prima edizione nazionale del 2010, Paciclica si è data coniugando la vocazione ambientalista di Fiab con le istanze sociali e civili della Marcia. Due impegni che ancora pochi anni fa erano visti separati, non più ora con l’evidenza delle tragedie umanitarie causate dal surriscaldamento del pianeta con i conseguenti cambiamenti climatici e il nesso dimostrato di questi con il consumo dei carburanti fossili. Una prova sta nel “ruolo” che la Tavola della pace, a cominciare dalla Marcia del 2016, ha riconosciuto ai “paciclisti” Fiab: di tenere con bici e striscione la testa del corteo ufficiale alla partenza quali alfieri di pace in quanto difensori dell’ambiente.

– Pedaleremo “per la pace e per l’ambiente” a quella che è la più importante e partecipata manifestazione civile in Italia, capace di dare emozioni a non finire e con l’interminabile sfilata di belle facce di ogni età dietro striscioni e slogan dei più creativi e un’aria di festa, fiera e pellegrinaggio insieme.- raccontano da Paciclica.

Programma e pernottamenti Paciclica 2021 (32 partecipanti) 7 ottobre: ore 7,45: Deposizione omaggio floreale ai Caduti di Piazza Loggia e saluto di Manlio Milani (Presidente dell’associazione dei familiari delle vittime di Piazza della Loggia) e dell’assessore alla mobilità Federico Manzoni ore 8: partenza per Ferrara (circa 180 km) 8 ottobre ore 8: partenza da Ferrara per Bagno di Romagna (circa 165 km) – sosta a Conselice e visi ta al “Monumento alla libertà di stampa” 9 ottobre ore 8: partenza da Bagno di Romagna per Ponte San Giovanni – Perugia (circa 145 KM) – visita al Museo del piccolo diario di Pieve Santo Stefano 10 ottobre ore 7 Partecipazione alla sessantesima Marcia per la pace Perugia-Assisi.