Tempo di lettura: 1 minuto

Gattatico, Reggio Emilia. Un seminario presso la Biblioteca Archivio Emilio Sereni, aperto al pubblico, si inoltra nel significato e nel valore del paesaggio rurale, bellezza come antidoto ai eventi naturali e danni antropici in Italia. In programma sabato 23 febbraio alle ore 10.

Il paesaggio, espressione plurale della bellezza italiana, costruito e insidiato dalla natura e dall’uomo richiede una costante azione di tutela e di governo delle trasformazioni. Tra i casi estremi del terremoto e del vandalismo, il seminario propone alcuni contributi che unendo ricerca e formazione fanno emergere il valore del paesaggio come risorsa e specchio dell’Italia.

L’iniziativa si svolge in occasione della stipula della  Convenzione Quadro tra Università di Camerino , RESpro (Rete di Storici per i Paesaggi della produzione) e l’Istituto Cervi in nome dei comuni interessi volti alla conoscenza e all’approfondimento delle problematiche connesse all’evoluzione e trasformazione dei territori anche a scopo produttivo, alla cultura e all’identità dei luoghi, alla progettazione e valorizzazione dei  paesaggi.

Il programma:

Saluti di Albertina Soliani, Presidente Istituto Alcide Cervi e Claudio Pettinari, Magnifico Rettore dell’Università di Camerino

Interventi:

Augusto Ciuffetti, Il patrimonio produttivo tra abbandono e riuso

Manuel Vaquero, I laghi: territori fragili da governare 

Marco Giovagnoli, Vandalismo paesaggistico

Paolo Giovannini, Emilio Sereni, intellettuale civile e storico

Rossano Pazzagli, Il paesaggio rurale tra insidie e difesa

Gabriella Bonini, Presentazione Scuola di Paesaggio Emilio Sereni 2019 XI edizione: paesaggi dell’acqua

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *