Crema (Cremona) – A volte ritornano. Questo è il caso di Tommaso Bianchi play-guardia toscano che torna in riva al Serio dopo 3 stagioni di assenza.

Tommaso Bianchi è nato a Pescia (PT) il 12 marzo 1996 ed è alto 193 cm e torna a Crema per aumentare le rotazioni a disposizione di coach Eliantonio dopo l’infortunio in pre-campionato di Daniel Perez che comunque è in fase di recupero e che potrebbe tornare a disposizione tra un paio di mesi.

Cresciuto nelle fila di Montecatini, nella stagione 2014-2015 passa nel capoluogo Pistoia con cui partecipa alle finali nazionali cat. Under 18 ed in serie A dove colleziona 19 presenze. Nella stessa stagione Bianchi si aggiudica il premio Anci Award, destinato agli atleti distinti con buoni risultati nello sport e nello studio ed intitolato alla memoria di Davide Ancilotto. Dopo aver disputato un campionato a Firenze, Tommaso torna a Montecatini nella stagione 2014-2015 dove con la formazione termale disputa il campionato nazionale di serie B mettendo a referto una media di 5.5 punti e contribuisce alla qualificazione ai playoff dove aumenta la propria media realizzativa passando a quota 7. La stagione successiva approda per la prima volta a Crema sempre in serie B ed in riva al Serio gioca poco più di 25 minuti segnando una media di 8.5 punti.

Nella stagione 2018-2019 firma con Orzinuovi dove contribuisce alla promozione in serie A2 della formazione orceana mettendo a segno una media di 9.2 punti in regular season ed 8.5 nei playoff promozione. Nella prima gara della final four Bianchi segna 8 punti in 26 minuti con il 50% da 2 punti ed il 100% da 3 punti e dalla lunetta e 3 assist. Nel 2019-2020 passa in serie A2 alla Juve Caserta girone est e con la formazione bianconera realizza 5 punti, raccoglie 3 rimbalzi e sforna 2 assist in 24 minuti di impiego. Nella stagione in corso rimane in Campania e si sposta a Scafati sempre in serie A2 dove disputa la Supercoppa del Centenario mettendo segno un 2 su 5 da 2 punti ed 1 su 2 nelle triple. L’atleta toscano con ogni probabilità esordirà già nella trasferta di sabato 16 gennaio in quel di Bologna.

Tornando alla gara di settimana scorsa in casa contro Bernareggio, la società Pallacanestro Crema è stata multata di 400,00 € per l’invasione di campo e gli incidenti accaduti a fine gara che hanno coinvolto gli atleti Marco Arrigoni e Carlo Trentin che insieme a Stefano Laudoni sono stati squalificati dal giudice sportivo. Arrigoni dovrà scontare al pari di Laudoni 2 turni di squalifica, mentre Trentin ne sconterà una sola. Nei prossimi giorni la società cremasca ricorrerà in appello per i fatti accaduti domenica 10 gennaio alla palestra Cremonesi.