Tempo di lettura: 4 minuti

Reduce dalla sorprendente vittoria scacciacrisi nel derby sul campo della vice capolista Ju.Vi. Cremona, la Pallacanestro Crema si presenta al match interno contro la pari classifica Jesolo con una new entry a disposizione di coach Marcello Ghizzinardi.

Si tratta dell’esperta ala Salvatore Genovese nato ad Erice (TP) il 13 ottobre 1987 di 198 cm per 106 kg di peso. Genovese inizia la sua carriera all’età di 5 anni nel quartiere Sant’Alberto di Trapani, poi all’età di 9 anni disputa l’Under 13 con l’U.S. Trapanese squadra allenata dal padre Leonardo “Dino” Genovese, pivot che ha militato negli anni 70 ed 80 all’Edera Trapani che poi sarebbe divenuta l’attuale Pallacanestro Trapani e con la quale vincerà il campionato 2000-2001, che gli permetterà di vestire la canotta della selezione Siciliana con la quale disputerà a Viterbo le finali nazionali del Trofeo delle Regioni, dove risulterà uno dei migliori prospetti, che gli varrà l’inserimento nella lista per la Nazionale Under 14.

Nel settembre 2001 a soli 13 anni esordisce tra i senior con la maglia della Don Bosco Trapani in serie C2 in un torneo precampionato, per poi proseguire il resto della stagione a livello giovanile con la canotta della Virtus Alcamo. Nel 2002 passa alla Pallacanestro Messina dove esordisce in serie A2 nel match contro Scafati; nell’estate 2003 Genovese con la rappresentativa Siciliana conquista la medaglia d’argento alla VII Jeux Des Iles alle Azzorre nella cat. Under 16. Nel 2003-2004 a seguito del fallimento della Virtus Bologna, passa alla Pallacanestro Messina, che avendo acquisito i diritti sportivi da Bologna esordisce in serie A1 sul campo di Teramo.

Nella stessa stagione inoltre fa il suo esordio con la Nazionale Under 18 guidata in panchina da Antonio Bocchino in quel di Pordenone. Dal 2004 al 2009 si trasferisce alla Pallacanestro Varese dove disputa 50 partite realizzando in totale 17 punti e partecipa con la formazione lombarda alla ULEB Cup. Nella 2ª stagione è in prestito al Bosto Varese in serie C1 e nel match contro Teramo realizza i suoi primi punti da maggiorenne. Nella 3ª stagione in terra varesina disputa il campionato Under 21 Eccellenza dove vince per 2 stagioni il titolo di miglior realizzatore con oltre 25 punti di media-partita e nel contempo disputa il campionato di serie B2 con la Robur et Fides Varese ed in un match realizza 42 punti con 9 su 10 da 3 punti.

Nello stesso anno farà parte della Nazionale Under 22 guidata in panchina da Walter De Raffaele attuale coach della Reyer Venezia e l’All Star Game di serie B tenutosi al PalaLido di Milano. Nell’ultimo anno di militanza a Varese gioca in serie A2 con la Pallacanestro Varese ed entra nelle rotazioni a disposizione di coach Stefano Pillastrini, attuale coach a Cividale del Friuli e con la quale in precampionato affronta in precampionato l’Olimpia Milano e dove mette a segno 15 punti con un incredibile 5 su 6 da 3 punti; mentre a fine stagione è uno dei protagonisti della promozione in serie A1. La stagione successiva firma con la Fortitudo Bologna allenata da coach Alessandro Finelli e con la quale vince Summer Cup, Coppa Italia e campionato di serie A Dilettanti e dove raccoglie 26 presenze con 130 punti realizzati.

Nel 2010-2011 rimane in A Dilettanti e firma con la Virtus Molfetta ed è stabilmente nello starting five, con la quale disputa 30 partite mettendo a referto 294 punti. L’anno dopo viene aggregato al Gruppo Triboldi Cremona e poco dopo alla Cimberio Varese, ma nel novembre 2011 passa alla Real Sebastiani Rieti dove chiuderà la stagione con 388 punti in 23 partite in DNB. Negli anni successivi passerà prima a Scauri in DNB per poi tornare l’anno successivo a Roseto degli Abruzzi in A2; poi è il turno in DNB a Montichiari ed Orzinuovi. Dopo aver lasciato la compagine orceana Genovese viene ingaggiato dal Golfo Piombino in serie B per poi tornare in serie A2 vestendo la maglia della Blu Basket Treviglio 1971.

Gli anni successivi lo vedono protagonista alla Fiorentina Basket per 2 stagioni in serie B, per poi tornare l’ultima volta in serie A2 ad Udine dove disputa 21 partite. Nelle ultime stagioni rimane sempre in serie B dove indossa le canotte di Lucca, Viola Reggio Calabria e Tigers Cesena società con la quale ha militato nell’attuale stagione e con la quale chiude con 145 punti in 13 partite pari ad una media di 11.2. Genovese sarà a disposizione di coach Ghizzinardi già a partire da domenica 30 gennaio quando al PalaCremonesi scenderà in campo contro la pari classifica Jesolo in un vero e proprio spareggio salvezza.

Vengo a Crema con l’obiettivo di dare una mano alla squadra, ai compagni e per far si che la società raggiunga i propri obiettivi – ha esordito Genovese a botta calda. – Sono un giocatore che crede nel proprio lavoro e darò sempre il 100% per raggiungere gli obiettivi di squadra e personali.