Tempo di lettura: 3 minuti

Sono state inaugurate ufficialmente in contemporanea 12 panchine giganti, installate nei mesi scorsi in altrettante località situate tra il lago d’Iseo e la Val Camonica. Il fenomeno Big Bench continua a crescere, e con l’evento di sabato prossimo si realizza un record mai raggiunto prima.

Nonostante la lontananza geografica, il progetto è nato per affinità: il comune di Rogno (Bergamo) è gemellato dall’alluvione del 1994 con quello di Clavesana, dove è stata installata la prima grande panchina. Una storia di solidarietà – Rogno ha aiutato Clavesana a risollevarsi dai danni subiti – e di amicizia duratura, che nel 2019 ha portato a Rogno la prima panchina di questo nuovo circuito. Da lì ha preso il via la reazione a catena che ne ha viste realizzate una dozzina nel giro di pochi mesi.

Da Pilzone d'Iseo a Incudine
Da Pilzone d’Iseo a Incudine

Come sempre finanziate con soli fondi privati e con attività di volontariato, le 12 panchine si trovano nelle località di Pilzone d’Iseo, Sale Marasino, Riva di Solto-Fonteno, Rogno, Darfo Boario Terme, Borno, Lozio, Breno, Capo di Ponte, Paspardo, Edolo, Incudine. Le panchine, che fanno parte del circuito ufficiale Big Bench Community Project (BBCP), portano con sé il consolidato progetto di valorizzazione del territorio ideato e promosso dal designer americano Chris Bangle. Prima in Piemonte e oggi in varie parti d’Italia, le panchine giganti sono diventate motivo di attrattiva turistica per migliaia di visitatori, che cercandole si immergono nel territorio, e sedendovi tornano un po’ bambini, guardando il paesaggio con le gambe penzoloni e una prospettiva nuova.

Una delle panchine è stata installata sabato 12 ottobre: vista la difficoltà di accesso per i mezzi pesanti, la panchina di Borno è stata issata e posata con l’elicottero, con un’operazione spettacolare e scenografica.

Chris Bangle – il designer statunitense autore delle panchine – ha incontrato qui i bambini delle scuole e a seguire sarà a bordo dell’elicottero per l’inaugurazione di una parte delle panchine del circuito. Il pomeriggio si concluderà a Riva Fonteno dove Chris presenzierà all’inaugurazione della panchina qui installata.

I visitatori possono acquistare il passaporto ufficiale BBCP negli esercizi convenzionati e farlo timbrare nei pressi di ogni panchina visitata. Tutti i proventi della vendita dei passaporti e dei gadget ufficiali BBCP saranno devoluti in beneficienza ai comuni che ospitano le panchine giganti, con apposito bando. Per aggiornamenti sui singoli eventi presso ogni panchina, consultare la pagina Facebook del BBCP.

Big Bench Community Project (BBCP) è una organizzazione No Profit creata per assistere i fan delle grandi panchine nel costruire il loro esemplare e promuovere la conoscenza e lo sviluppo del territorio. Da quando Chris Bangle ha realizzato il primo esemplare nel 2010, il fenomeno delle panchine ha iniziato a crescere conquistando appassionati in ogni parte del Piemonte e anche al di fuori.

Nel 2018 è stata installata la prima panchina all’estero, ad Arbroath, in Scozia. L’idea delle panchine fuori scala non è inedita, ma lo sono il modo di realizzazione e il contesto. Il cambio di prospettiva dato dalle dimensioni della panchina fa sentire chi vi siede come un bambino, capace di meravigliarsi della bellezza del paesaggio con uno sguardo nuovo. Tutte le grandi panchine ufficiali sono realizzate senza l’utilizzo di fondi pubblici, esclusivamente grazie a volontari, donazioni e iniziative private. A oggi le panchine giganti sono 86, tra Piemonte, Liguria, Emilia Romagna e Lombardia… e Scozia. Il loro numero è in continua crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *