Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. L’alimento che ha accompagnato l’evoluzione dell’uomo sin dall’antichità, il pane, scende in piazza per raccontare la sua storia, tipicità, tradizione nella cucina povera ma saporitissima. Fino al 13 ottobre ai giardini di Piazza Roma per riscoprire nel quotidiano il pane di qualità, prezioso anche per la nostra salute e per richiamare la giusta attenzione a questo alimento di produzione artigianale i panificatori della Confcommercio organizzano la festa del “Pane in piazza”.

Un appuntamento tradizionale che si rinnova, ad anni alterni, unendo gusto e tradizione, cultura e solidarietà. E che, quest’anno, torna con un programma ancora più ricco di contenuti delle scorse edizioni, anche se la festa sarà concentrata in soli quattro giorni.

In piazza verrà allestita una tensostruttura, di circa duecentocinquanta metri quadrati, attrezzata come un vero e proprio forno, capace di preparare, in ogni momento, leccornie apprezzate da tutta la comunità con pizzette e focacce, ma soprattutto il pane, morbido, lungo, rotondo, a rosetta, con cereali, integrale e in tutte le sue mille coniugazioni. Tantissimi i fornai coinvolti che si alterneranno nella preparazione. Inoltre avranno il supporto dei ragazzi dell’Enaip che, in questo modo, svolgono un utile stage formativo.

“Il pane non è soltanto farina, acqua, sale e lievito. È soprattutto storia tradizione arte e cultura– spiegano gli organizzatori – La rassegna rispecchia in pieno lo spirito della nostra categoria poiché racchiude in sé alcuni aspetti che ci appartengono da sempre, la tradizione artigiana, la festa legata alla buona tavola, l’attenzione al sociale la creatività e il piacere di stare in mezzo alla gente. Per questo abbiamo voluto organizzare la rassegna nel cuore della città, in una bella piazza, come punto di ritrovo e di scambio, fulcro della vita cittadina”-

Solitamente il pane viene preparato di notte. In questi quattro giorni, invece, i maestri dell’arte bianca ci invitano a scoprire i loro segreti. Uno spettacolo di gesti e profumi che sono certo, come avviene in ogni edizione, saprà conquistare i visitatori.

Non manca la solidarietà, come in ogni edizione del Pane in piazza, con una raccolta fondi a favore della “Croce Rossa Italiana comitato di Cremona. Il pane è il simbolo della condivisione, “Pane in piazza” è l’occasione per condividere progetti legati alla conoscenza e alla solidarietà.

Il programma.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *