Tempo di lettura: 4 minuti

Torre Boldone (Bergamo) – Nona vittoria consecutiva per la capolista Parking Graf Crema che si aggiudica il derby lombardo sul campo della pericolante Edelweiss Albino imponendosi con il punteggio finale di 66 a 76, restando così in testa a pari merito con la Delser Crich Udine.

Per questa gara coach Stibiel ex di turno al pari di Giulia Gatti recupera la lunga Cerri assente da quasi un mese e schiera lo starting five composto da Melchiori, Nori, Gatti, Rizzi e Pappalardo; dall’altra parte coach Stazzonelli deve rinunciare a De Gianni e risponde con Giovanna Birolini, Agazzi, Carrara, Panseri e l’ex di turno Veinberga.

La gara inizia punto a punto e con le padrone di casa avanti in una sola occasione sul 7 a 6 dopo 4′ grazie ad un canestro di Agazzi. Successivamente c’è il deciso allungo delle cremasche, trascinate dalla coppia Melchiori-Nori che chiuderanno con un totale di 41 punti sui 76 di squadra, che piazzano un parziale di 0 a 14 involandosi sul 10 a 26 con una tripla di Capoferri e chiudono la frazione sul punteggio di 13 a 28 con un canestro di una positiva Pappalardo.

Nel 2° periodo la Parking Graf subisce il ritorno delle padrone di casa che, trascinate da Veinberga e Carrara, si riporta sino a -7 sul 23 a 30 al 13′, mentre i restanti 7′ vedono le ospiti più concentrate e riprendere un vantaggio di una decina di lunghezze che conserveranno sino all’intervallo chiuso sul risultato di 33 a 43 con un canestro di Rizzi che però sbaglia il possibile gioco da 3 punti.

Al rientro dagli spogliatoi altra partenza a razzo della Parking Graf che arriva sino a +22 sul 35 a 57 al 26′ con un canestro di Melchiori. Le padrone di casa però non mollano e trascinate da Carrara, Veinberga ed Agazzi riaprono il match riportandosi a -11, ma nei secondi finali 2 tiri liberi di Nori ed una tripla di capitan Caccialanza chiudono la 3ª frazione sul punteggio di 48 a 64. Negli ultimi 10′ la Parking Graf parte ancora bene e con un canestro di Pappalardo si riporta a +20 sul 51 a 71 al 35′, ma le orobiche non mollano e trascinate da Carrara si riportano a -10, divario con il quale si chiude la gara.

EDELWEISS ALBINO-PARKING GRAF CREMA 66-76
PARZIALI: 13-28, 33-43, 48-64

EDELWEISS ALBINO: G.Birolini 6, Agazzi 11, Lussignoli, M.Birolini, Carrara 24, Ernani Locatelli 2, Panseri 2, Veinberga 16, De Gianni n.e., Cancelli 3, Torri, Peracchi 2. All.: Stazzonelli.
Nessuna uscita per 5 falli.

PARKING GRAF CREMA: Melchiori 20, Nori 21, Gatti 1, Zagni, Capoferri 6, Radaelli 2, Cerri n.e., Caccialanza 5, Parmesani, Rizzi 4, Pappalardo 17, Guerrini n.e. All.: Stibiel.
Nessuna uscita per 5 falli.

ARBITRI: Di Pinto e Bertuccioli di Pesaro Urbino.


Nella 7ª giornata di ritorno della serie A2 femminile dominio delle formazioni viaggianti che si impongono in 4 campi su 6, con la gara tra Vicenza ed Akronos Moncalieri rinviata.

Al comando troviamo la coppia composta da Parking Graf Crema e Delser Crich Udine. Le cremasche (Nori 21) si aggiudicano senza grossi problemi il derby lombardo in casa della pericolante Edelweiss Albino (Carrara 24), mentre le carniche (Cvijanovic 19) si aggiudicano il match clou di giornata sul campo di Tortona contro la Autosped Castelnuovo Scrivia (D’Angelo 18).

Alle spalle della coppia lombarda-friulana troviamo come detto la Akronos Moncalieri con una gara in meno che precede la Autosped Castelnuovo Scrivia. Appena sotto la compagine scrivense troviamo Vicenza che a sua volta viene agganciata dalla coppia composta da Drain by Ecodem Alpo Villafranca e le milanesi de Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano. Le scaligere (Conte 14) si aggiudicano il derby sul campo della Schiavon Ponzano Veneto (Iannucci 23), mentre le milanesi (Beretta 15) continuano la propria serie positiva superando in casa il fanalino di coda Fanola San Martino di Lupari (Nezaj ed Amabiglia 8).

Dietro il trio lombardo-veneto troviamo la coppia veneto-lombarda composta da Sarcedo e MantovAgricoltura San Giorgio 2000: le beriche (Colombo 19) cadono a sorpresa in casa contro la pericolante Alperia Bolzano (Fall 20), mentre le virgiliane (Llorente 19) in piena crisi di risultati cadono anch’esse a sorpresa nel derby lombardo sul campo della Blackiron Carugate (Diotti 14).

A distanza troviamo la Alperia Bolzano che deve recuperare due gare che aggancia a quota 12 la Schiavon Ponzano Veneto e precede la Edelweiss Albino che deve recuperare il match casalingo con le altoatesine. Alle spalle della compagine seriana continua il momento positivo della Blackiron Carugate che si porta a sole 2 punti dalla compagine orobica, mentre chiude la classifica la Fanola San Martino di Lupari.


La società Lupe Basket San Martino di Lupari, reduce dalla sconfitta esterna sul campo del SanGa Milano, ha ufficializzato l’esonero di coach Francesca de Chiara che verrà sostituita da Michele Tomei, attuale vice coach della formazione patavina.