Tempo di lettura: 3 minuti

Parma – Il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma apre al pubblico il suo Chiostro Maggiore per il “Ciclo Beethoven”, rassegna estiva dedicata al compositore di Bonn, parte del cartellone “I Concerti del Boito”.

Sette i concerti in programma dal 30 giugno al 14 luglio, con inizio alle ore 21.00, inseriti nel programma di Parma Capitale della Cultura 2021 e realizzati in collaborazione con il Comune di Parma, aperti gratuitamente al pubblico previa prenotazione.

Nell’occasione verrà inaugurata una collaborazione tra il Conservatorio e l’associazione Help for Children Parma, presente alla rassegna con materiale informativo e un banchetto per la raccolta di libere offerte. L’iniziativa s’inserisce nell’ambito di un nuovo impegno del Conservatorio di Parma a favore dei bambini che vivono in situazioni di disagio, impegno che proseguirà a settembre con la presenza di SOS Villaggi dei Bambini per i quattro concerti del ciclo “Musica Eclettica”.

Andrea Dembech
Andrea Dembech

Protagonisti dei concerti del “Ciclo Beethoven” saranno docenti e studenti dell’Istituto di Alta Formazione Artistica e Musicale parmigiano.

La rassegna darà l’occasione di esplorare le opere di Ludwig van Beethoven (di cui nel 2020 ricorrevano i 250 anni dalla nascita), ragionando anche su quello che il compositore ha significato per i contemporanei e per le epoche successive. Nell’occasione verrà inaugurato il nuovo palco coperto allestito nel Chiostro Maggiore del Conservatorio.

Nata nel novembre 1998 con lo scopo di aiutare i bambini in precarie condizioni di salute, in gravi difficoltà economiche o privi di assistenza morale e materiale, l’associazione Help for Children Parma si occupa dell’accoglienza di minori Bielorussi presso famiglie e comitati del nostro territorio, per periodi di almeno un mese all’anno, lontano da un ambiente inquinato dal punto di vista nucleare; nel 2002 ha inaugurato il progetto “Sahrawi”, offrendo la stessa solidarietà al popolo omonimo, confinato in un deserto sabbioso e roccioso, privo di qualsiasi risorsa economica e provato sul piano fisico, morale e alimentare.

“I Concerti del Boito” sono inseriti nel programma di Attività di formazione permanente del Conservatorio di Parma, coordinato dal prof. Pierluigi Puglisi. . In caso di maltempo i concerti si svolgeranno presso l’Auditorium del Carmine: a causa della ridotta capienza dell’Auditorium rispetto al Chiostro, avranno priorità di accesso coloro che hanno finalizzato per primi la prenotazione online, sino ad esaurimento posti.

Riccardo Sandiford
Riccardo Sandiford

Programma

Mercoledì 30 giugno ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
Colloqui di fantasia e d’invenzione
Michele Ballarini, violoncello – Raffaele D’Aniello, pianoforte
Musiche di L. van Beethoven

Giovedì 1 luglio ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
LvB. Un capolavoro double face
Francesco Zarba, clarinetto – Enrico Contini, violoncello – Giampaolo Nuti, pianoforte
Musiche di L. van Beethoven

Martedì 6 luglio ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
Il testamento pianistico di Beethoven
Andrea Dembech, pianoforte

Mercoledì 7 luglio ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
I più rappresentativi Trii con Pianoforte di Beethoven
Luigi Mazza, violino – Michele Ballarini, violoncello – Pierpaolo Maurizzi, pianoforte

Giovedì 8 luglio ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
L’artista eroico
Sergio Messina, violino – Marino Nicolini, pianoforte
Musiche di L. van Beethoven

Martedì 13 luglio ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
Folk Songs. L’Europa di Beethoven
Classe di Musica vocale da camera di Francesco Moi. GMC diretto da Danilo Grassi
Musiche di L. van Beethoven, L. Berio

Mercoledì 14 luglio ore 21.00 – Chiostro Maggiore del Conservatorio “Boito”
Maestrie immortali
Riccardo Sandiford, pianoforte
Musiche di L. van Beethoven