Brescia. La fondazione ANT Onlus lancia per sabato 19 una giornata di prevenzione e annuncia che il poliambulatorio PCT regala 25 visite per la prevenzione ai testicoli in occasione di Movember Brescia. Le visite si terranno Sabato 19 Novembre presso il Poliambulatorio PTC di via F.lli Ugoni 4 a Brescia dalle ore 9 alle 12.30 ed è possibile prenotare il controllo chiamando il numero 030-280248.

Il Poliambulatorio PTC ed il Dr. Mirabella, in occasione della Movember Brescia, ha deciso di offrire 25 vi-site gratuite con controllo ecografico ai testicoli ai giovani di età compresa dai 14 ai 30 anni. La prevenzione del tumore al testicolo è la miglior forma per combattere un tipo di neoplasia poco diffusa che colpisce in età adolescenziale e che se presa in tempo ha un’ottima possibilità di guarigione.ANT

I tumori del testicolo colpiscono soprattutto la popolazione giovane (in genere tra i 20 e i 40 anni).Nella fascia di età fino a 50 anni costituiscono il tipo di tumore principale 12% di tutte le diagnosi nel genere maschile). Dopo i 50 anni l’incidenza si riduce del 90%. Fino alla metà degli anni Settanta, nove uomini su 10 con tumore del testicolo morivano nel giro di un anno. Oggi i tumori del testicolo guariscono nel 95% dei casi.

All’esaurirsi dei posti verrà dato modo di iscriversi a una lista d’attesa per eventuali visite organizzate in altra occasione.

Dopo la cancellazione dell’obbligo di leva, durante la quale venivano effettuati periodici controlli medici anche degli apparati maschili, le patologie al testicolo sono in aumento, poiché vi è una scarsa attenzione alla prevenzione, anche attraverso semplice autopalpazione.

L’iniziativa Movember diventa così un’opportunità per sottolineare in modo festoso ma intelligente tale problematica. Per questo motivo PTC di Brescia con il suo ambulatorio di Urologia, ha scelto di sostenere la manifestazione organizzata anche sul territorio di Brescia e in favore di Fondazione ANT Italia ONLUS.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.