Tempo di lettura: 2 minuti

Bergamo. Una mostra fotografica con gli scatti di un maestro della fotografia: Roberto Villa racconta il lavoro intenso di uno dei personaggi più influenti della cultura italiana Pier Paolo Pasolini. In occasione della 37a edizione di Bergamo film Meeting è stato allestito il progetto fotografico: “Pasolini e le Mille e una notte”.

Al poeta, scrittore e regista, considerato uno dei più grandi intellettuali italiani del Novecento, il Festival dedica la mostra fotografica, che prende il titolo dal progetto, una tavola rotonda e la proiezione di tre film: Il fiore delle Mille e una notte (1974), Le mura di Sana’a (1971) e Appunti per un film sull’India (1968).

La mostra Pasolini e le Mille e una notte, in programma presso l’Ex-Chiesa della Maddalena sino al al 17 marzo, vede la trasformazione dell’ambiente espositivo in un luogo in cui, grazie ad un coinvolgente allestimento, convivono fotografia, immagine in movimento e manifesti. Le fotografie, realizzate da Roberto Villa nel 1972 sul set de Il fiore delle Mille e una notte, ritraggono alcuni dei momenti più salienti di lavorazione del film e indagano i volti e i corpi della popolazione iraniana e dello Yemen.

Due schermi introdurranno il visitatore nell’universo etnologico del cinema pasoliniano attraverso Le mura di Sana’a e Appunti per un film sull’India; e infine una rassegna di manifesti d’epoca per avvicinarsi al linguaggio extra-filmico con i grandi cartellonisti del cinema italiano.

Mercoledì 13 marzo una Lectio Magistralis di Roberto Villa, fotografo e studioso di comunicazione  “Dalla Teoria alla pratica – Un freelance sul set cinematografico”, dalle ore 15.00 alle ore 17 presso Ex-Chiesa della Maddalena in Via Sant’Alessandro, 39d a Bergamo. Ingresso libero

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *