Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Un grande ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito a far si che i fedeli potessero seguire la celebrazione della Santa Messa, in occasione della seconda Domenica di Pasqua, da una delle chiese dell’Unità Pastorale Cafarnao, e precisamente da quella di Ca’ De Stefani, precisa Pasquale, collaboratore dell’Unità Pastorale, essendo quella dove abita lui la più vicina all’antenna di trasmissione del segnale radio.

Purtroppo non tutto è andato come si sperava, ma l’esperimento continuerà per arrivare a dare il meglio. La cosa è stata possibile anche grazie al rientro a tutti gli effetti di Don Tomas, dopo aver superato alcuni problemi di salute, e all’aiuto di Don Attilio.

Dobbiamo anche ammettere che la clausura dovuta al coronavirus, lontani da altri impegni, ci ha permesso di seguire questo importante momento e contemporaneamente conoscere meglio anche il sito web dell’Unità Pastorale Cafarnao, un nome con il quale il consiglio Pastorale dell’epoca ha voluto dare ai fedeli un riferimento concreto, su indicazioni tratte dal Vangelo. Una piccola località di pescatori che si trovava sul lago di Tiberiade e nella quale abitavano Pietro e altri che furono poi tra i primi a seguire Gesù. I

l primo strumento di collegamento dei Parroci dell’Unità Pastorale con i fedeli, ancora in uso, oltre al bollettino settimanale, è la pubblicazione di “Sequela”. Ma, mentre questi comunicati non sempre sono facilmente reperibili, molto intelligente è stata la scelta di realizzare un sito che ad ogni momento può mettere chiunque a contatto con la parola della chiesa. Certamente non è più il contatto umano di una volta, ma è ugualmente di estrema importanza, perché è sempre presente e da la possibilità al fedele di aggiornarsi sulle tematiche che riguardano la vita delle sei Parrocchie che ne fanno parte dal 2014, unite come i rami di una stessa pianta.

Tematiche che nel sito sono suddivise in aree pastorali riguardanti la liturgia, la catechesi, i centri di ascolto, la Caritas, gli oratori, il consiglio pastorale e la visita pastorale. Ricordiamo in merito, è riportato anche sul sito, che l’unità pastorale fu inaugurata dal Vescovo Lafranconi il 30 Settembre del 2012. Ne facevano parte, oltre a Vescovato e Ca’ De’ Stefani, le Parrocchie di Gabbioneta e Binanuova.

Per tenere i contatti e essere aggiornati sul lavoro dell’Unità Pastorale Cafarnao, basta cliccare su ”youtube“ le tre parole, e augurarvi da parte nostra una buona lettura, ma consigliare anche e dire la vostra su quanto riguarda la vita della nostra chiesa. In questo momento, ad esempio, chi deve programmare il grest, ammesso che si possa fare, vorrebbe avere dei pareri sull’organizzazione di questo importante appuntamento, ormai prossimo.