Ogni anno a Pasqua vengono uccisi 900 mila tra agnelli, capre e pecore.

Animali che arrivano quasi tutti dai paesi dell’est, con lunghi “viaggi della morte”, stipati in camion in condizioni insostenibili (molti arrivano al macello più morti che vivi) e mai sottoposti a controlli.

Salvarli è facile: basta non mangiare agnello a Pasqua, né in nessun’altra occasione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome