E’ stato pubblicato il bando “Passaporto per l’export” nell’ambito dell’Accordo di Programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo.

L’iniziativa prevede la possibilità per le aziende di ottenere l’inserimento per 6 giornate di un Temporary Export Manager (TEM), insieme a momenti formativi, con l’obiettivo di aiutare le aziende stesse a strutturarsi per i mercati internazionali. In un secondo momento è prevista la messa a disposizione dell’impresa di una dote a fondo perduto per realizzare concretamente attività di internazionalizzazione.

Possono presentare domanda le MPMI attive nei settori manifatturiero, edilizia e servizi alle imprese, con sede legale o operativa in una delle province delle Camere di Commercio aderenti all’iniziativa: Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese.

I costi di progetto previsti per ciascuna impresa sono:

  • 500 euro per i moduli di formazione
  • 3.000 euro per l’inserimento di un TEM (500 euro a giornata)
  • 2.000 euro per la dote

Il budget a disposizione è pari a 787.000 euro, di cui 370.000 di Regione Lombardia e 417.000 del Sistema CameraleLe domande possono essere presentate fino al 20 ottobre 2015.