I passi alpini italiani, oltre ad essere importanti tappe del Giro d’Italia, sono anche suggestive destinazioni di cicloturismo e mete ambite per tutti gli appassionati di bicicletta.

#PASSINBICI è una manifestazione non competitiva aperta a tutti e non è prevista alcuna iscrizione. E’ un’iniziativa proposta da Comunità Montana di Valle Camonica – Parco Adamello, realizzata in collaborazione con il Comune di Paisco Loveno e il Comune di Schilpario. Ottenute le autorizzazioni dalle Prefetture di Brescia e di Bergamo i pedoni e i ciclisti hanno la possibilità di percorrere il Passo del Vivione in tranquillità durante la giornata di venerdì 23 giugno.

Una giornata intera per percorrere in libertà le strade che portano al Passo del Vivione, sia toccando il versante bresciano, sia quello bergamasco. Il passo verrà precluso al traffico motorizzato dalla Località Fondi nel Comune di Schilpario, fino al bivio per Loveno nei pressi della sbarra. L’obiettivo dell’iniziativa è rendere questi luoghi fruibili a tutti, rievocando i passaggi storici dalle strade della Valle Camonica, consentendo ai cicloamatori di trascorrere una giornata “lenta e sostenibile”.

Poiché non si tratta di una gara, ma di una manifestazione non competitiva, non c’è un orario di partenza preciso, le strade rimarranno chiuse ai mezzi motorizzato tra le ore 9.00 e le ore 17.00. L’appuntamento è inserito nel ricco programma della Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina che nella sesta edizione dedica al mezzo di locomozione sostenibile per eccellenza numerose iniziative.

Ogni cicloamotore partecipante sarà tenuto a rispettare il codice della strada; mantenere strettamente la destra e viaggiare a velocità moderata; indossare il casco; prestare attenzione agli automezzi comunque presenti sul percorso (auto dell’autorità pubblica e mezzi autorizzati).