Tempo di lettura: 2 minuti

Avete mai fatto caso che molto spesso sono le cose improvvisate, quelle decise d’impulso all’ultimo momento, a rivelarsi le più divertenti e ben riuscite?

Passiamo giorni a fantasticare su una festa, su cosa metterci, su chi ci sarà etc., etc., per poi inevitabilmente rimanere delusi, forse perchè troppo alte erano le aspettative. Un lunedì pomeriggio qualunque io e Marco, il mio compagno, abbiamo deciso di fare una piccola follia: andare a Milano al centralissimo Odeon per la premier di un film (su invito di un responsabile Red Bull, sponsor dell’evento). Tempo di una doccia, agghindarsi per le feste e via…

Ovviamente, come da copione, abbiamo beccato un po’ di coda, ma giusto un quarto d’ora, non abbastanza per farci incavolare o desistere dall’impresa. Grazie al fido Tom Tom abbiamo parcheggiato alla Rinascente, praticamente in bocca al Duomo. Che emozione e che strana sensazione essere in centro a Milano di lunedì sera.

Il cinema Odeon è uno spettacolo, bellissimo, tutto legno e velluti rossi. Dopo esserci registrati siamo andati al buffet aperitivo. Come bevanda principale c’era la Red Bull, io non la amo particolarmente, ma con un goccio di Campari in accompagnamento mando giù qualsiasi cosa. Il buffet era molto abbondante, mi ci sono avventata come una cavalletta inferocita.

Dopo un salutino ad Andrea, il ragazzo che ci ha invitato all’evento, siamo scesi in sala per la proiezione del film/documentario: On any sunday, presentato da Ringo (dj, noto per essere stato il compagno di Elenoire Casalegno e padre di sua figlia).

Sulla carta si prospettava come una palla pazzesca: un lungometraggio sulla vita dei motociclisti, famosi e non. Mi ero quindi preparata ad un paio d’ore di sonora dormita. Invece si è rivelato davvero interessante, bella colonna sonora, fantastica fotografia.. Il taglio era incentrato sulla passione che queste persone hanno verso questo sport, o meglio, verso questa filosofia di vita.

E chiunque abbia una passione tanto folle e sfrenata per qualsiasi cosa merita sempre e comunque il mio rispetto e la mia attenzione: C’è sempre da imparare da queste storie di vita, perchè ci fanno capire che osare e tentare con tutte le proprie forze di essere felici non è solo un diritto.. ma è anche un sacrosanto dovere!

Quindi viva l’istinto e la passione, anche quando implica un ora e mezzo in strada, tornare all’una e mezza di notte ed essere rincoglioniti il giorno dopo.. ne vale sempre la pena!!

CONDIVIDI
Barbara Ponzoni
Barbara Ponzoni, laureata in lettere moderne. Scrive da sempre, per lavoro e per diletto. Attualmente è nella redazione di Popolis.it, Popolis rivista e VivereCremona.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *