Tempo di lettura: 2 minuti

Arriva già alla seconda giornata di campionato il derby cremonese con la Juvi. Entrambe sconfitte nella prima giornata, le due formazioni cercano i primi due punti stagionali nello scontro diretto.

Diversa l’estate delle due formazioni, con Crema che ha cambiato completamente pelle e deve trovare nuovi equilibri, poco aiutata in questo dal prolungato infortunio di Forti, mentre Cremona è forse la formazione che ha cambiato meno nella categoria e parte sicuramente avvantaggiata a livello di amalgama.

Crema spera di ritrovare capitan Del Sorbo e di presentarsi quindi al completo, per la prima volta dopo la prima amichevole estiva.

Cremona è un’ottima squadra, molto ben allenata, l’ho potuto vedere già lo scorso anno nei mesi che ho fatto qui“, il commento di coach Garelli. “Ha cambiato poco, ha già una buona intesa che nasce dal nucleo storico che gioca assieme da qualche anno. Noi abbiamo i nostri problemi, tanti giocatori nuovi che si trovano per la prima volta in campo insieme, qualche problema di infortuni da gestire e questo ha creato un rallentamento nel processo di conoscenza tra i ragazzi e nel lavoro quotidiano che si è tradotto in una brutta prestazione domenica.

Domenica anche in presenza di qualche problema fisico dovremo essere in grado di cambiare marcia ed approcciarci alla partita con una positività diversa e soprattutto gestirla in modo diverso rispetto a quanto fatto contro Monfalcone”.

La Juvi è una squadra decisamente basata sulle conferme, la prima della quali quella di coach Brotto in panca e del gruppo storico, cui si sono aggiunti centimetri e chilogrammi con Petrosino, l’entusiasmo di Lazzeri, Orlandelli e Milovanovjki e la grande voglia di rivincita di Dario Boccasavia.

L’obiettivo della truppa cremonese è quello ripetere il buon campionato dello scorso anno e qualificarsi per i playoff. Interessante il duello tra i due tiratori Bona e Motta, entrambi con molti punti nelle mani, ma per le sorti dell’incontro sarà determinante l’esito del duello d’esperienza Valenti/Antonelli.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *