Tempo di lettura: < 1 minuto

Ammontano a 13 milioni di euro le risorse messe a disposizione per rifinanziare il Bando Tech Fast della Lombardia. L’intervento finanzia progetti di sviluppo sperimentale e di innovazione di processo a favore delle piccole e medie imprese con sede in Lombardia.

Tali fondi si sommano ai 19 milioni di euro già stanziati portando a oltre 32 milioni di euro l’impegno regionale. Finora sulla misura ‘Tech Fast‘ sono arrivati 143 progetti. Di questi 118 sono in fase di valutazione e 25 ‘in lista d’attesa’ per l’esaurimento delle risorse.

La misura si propone di sostenere progetti da un minimo di 80 mila euro riguardanti lo sviluppo di prototipi, di prodotti pilota, test e convalida di prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati, nonché l’innovazione di processo, comprese le attività di trasformazione digitale.

Il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili fino a un massimo di 250 mila euro

Fra le spese ammissibili rientrano: le spese di personale, strumentazioni e attrezzature, costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne, costi per servizi di consulenza, materiali e forniture, oltre che per la copertura di spese generali.

La riapertura dello sportello avverrà al termine della necessaria procedura di comunicazione alla Commissione europea.