Tempo di lettura: 2 minuti

San Giovanni in Persiceto (Bologna) – Nei giorni attorno alla ricorrenza di San Lorenzo, l’Osservatorio Astronomico del Museo del cielo e della terra ospiterà le “Persiceteidi”, nottate di osservazione di stelle cadenti tra chiacchiere e musica.

Il museo, che possiede una delle aree astronomiche più importanti d’Italia, mette a disposizione gratuitamente l’osservatorio per scoprire attraverso il telescopio gli oggetti più interessanti del cielo, con la guida degli esperti del Gruppo Astrofili Persicetani.

Inoltre ci sarà la possibilità di sdraiarsi sul prato della collina dell’osservatorio con il naso all’insù, nella speranza di cogliere al volo le scie luminose delle stelle cadenti, ascoltando spiegazioni scientifiche e curiosità legate al fenomeno. Per questo è consigliabile portare con sé un panno o una stuoia.

Le Perseidi, popolarmente note come “Lacrime di San Lorenzo”, sono uno sciame meteorico che la Terra si trova ad attraversare durante il periodo estivo nel percorrere la sua orbita intorno al Sole. Da esse deriva il simpatico nome di “Persiceteidi”, un evento pensato proprio per favorire l’osservazione di questo fenomeno a San Giovanni in Persiceto.

L’osservatorio astronomico comunale Giorgio Abetti, adiacente al Planetario comunale e dedicato a divulgazione didattica, è dotato di un eliostato e di un telescopio riflettore che consente di osservare ombre e crateri lunari, le fasi di Mercurio e Venere, i poli ghiacciati di Marte, bande nuvolose e i satelliti medicei di Giove. È situato assieme al Planetario, al centro di un orto botanico, un’area verde di circa due ettari, con trecento specie di piante appartenenti alla flora spontanea dell’Emilia Romagna e alle Regioni limitrofe.

Appuntamento quindi per le serate di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 agosto, dalle ore 21.00 alle 23.00.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *