Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stata approvata l’iniziativa proposta dall’Associazione Combattenti di Pescarolo ed Uniti alla consegna di un tricolore ai responsabili della Scuola primaria e della Scuola dell’infanzia di Pieve Terzagni, dopo avere ottenuto dal Consiglio, presieduto da Laura Vacchelli, l’unanimità dei consensi.

L’obiettivo all’origine dell’iniziativa, quale momento di apertura dell’anno scolastico a Pescarolo era concretizzare subito l’installazione del tricolore in modo che lo si potesse veder sventolare il primo giorno di scuola, grazie all’apposito pennone installato negli anni scorsi. Relativamente alla scuola di Pieve Terzagni invece, la consigliera Vacchelli, nella recente seduta di Consiglio ha informato che aveva già avuto dal Sindaco Graziano Cominetti l’autorizzazione quindi si provvederà quanto prima all’installazione, perché anche a Pieve Terzagni possa presto vedersi il tricolore.

Unitamente al tricolore sono state consegnate due note, rispettivamente indirizzate agli alunni e ai docenti. Nella prima oltre ad esprimere gli auguri per un buon anno scolastico, è stato fatto un invito ai bambini a guardare con occhio fiero lo sventolare del tricolore, fermamente convinti che, come scrisse Edmondo De Amicis “chi rispetta la bandiera da piccolo, la saprà difendere da grande”.

La seconda nota è rivolta agli Insegnanti ed è, con l’apertura del nuovo anno, una prima richiesta di collaborazione, legata al progetto “Milite Ignoto, Cittadino d’Italia 1921/2021”, del quale ricorrerà il centenario della traslazione della salma dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri al sacello dell’Altare della Patria, che si celebrerà in occasione della ricorrenza del 4 novembre. Nella nota si esprime l’auspicio che, il momento al quale è prevista l’adesione di tutte le Amministrazioni Comunali, la cosa possa concretizzarsi anche con la partecipazione della scuola con il coinvolgimento degli alunni in lavori di disegni, poesie, testi, realizzati dai bambini stessi riguardanti la figura del “Milite Ignoto” e che, per l’occasione, potrebbero essere poi esposti nel nostro Comune, concordandone modalità e tempi.

Da parte nostra, oltre che complimentarci con i responsabili dell’ANCR DI Pescarolo ed Uniti non possiamo che esprimere l’auspicio che la stessa iniziativa possa avere un seguito sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome