Tempo di lettura: 3 minuti

Presso la sede di via Ruggeri si è svolta, con il sentore di un lieve ritorno alla normalità, l’Assemblea della sezione AVIS di Pescarolo ed Uniti nella serata di giovedì 24 febbraio. Erano presenti il Presidente Dott. Umberto Bodini e il Direttore Sanitario il Dottor Massimo Crotti. La riunione si è aperta con la nomina alla Presidenza della serata, nel rispetto di una consolidata tradizione, l’Associato Franco Capini che ha così aperto la seduta.

Inevitabile un momento di riflessione e di solidarietà verso i cittadini ucraini, dei quali circa 1300 si trovano nel nostro territorio, per quanto sta accadendo. Momento che si è chiuso con un netto NO dei presenti alla guerra e alla sopraffazione come soluzione ai problemi.

Ha preso poi la parola il Vice Presidente Mariani con la lettura della relazione associativa che ha introdotto partendo da un grande grazie a Bodini e Crotti sempre pronti a mettere a disposizione le loro esperienza e professionalità, in un momento, come ha precisato lo stesso, principalmente caratterizzato da grosse difficoltà a reperire donatori, preoccupati dalle conseguenze del Covid-19. Mariani è poi passato ad illustrare quanto svolto nell’annata 2021: “nonostante le criticità non siamo rimasti dietro le quinte, ma, per quanto possibile abbiamo portato avanti delle iniziative per le scuole primarie di Pescarolo e Grontardo, abbiamo tenuta sempre attiva la presenza del gazebo AVIS in occasione di iniziative promosse dai giovani del posto sia a Grontardo che a Corte De’ Frati, la vendita delle pigotte e le iniziative per gli Auguri delle festività di fine anno“.

Per il 2022 i programmi non mancano dalla ripresa dei contatti in presenza, appena sarà possibile, con le scuole, alla Giornata della salute, alla camminata, in merito alla quale Mariani ha espresso un grazie al promotore e socio Bolzacchi e agli amici Turrini e Frusconi per la loro disponibilità nei preparativi della prima edizione. Sempre il Vice Presidente ha poi evidenziato l’ipotesi della Festa sociale nell’occasione dell’inaugurazione dell’angolo AVIS nell’area verde di via Roma e la possibilità, tra i vari altri lavori di rimettere un po’ in ordine la facciata esterna della sede, con l’installazione di un pannello luminoso per le informazioni correnti e più utili.

La validità del lavoro AVIS trova certamente conferma nell’aumento dei donatori dai 184 pre-pandemia ai 199 a fine 2021 con un aumento delle donazioni da 458 a 473. E’ seguita poi la relazione finanziaria sul consuntivo 2021 da parte della responsabile Claudia Ferrari che, nonostante le problematiche create dalla pandemia, ha chiuso comunque con una situazione positiva. Il Presidente Caprini dopo la relazione del collegio Sindacale ha passato la parola al Dott. Crotti per la relazione sanitaria.

Certamente positivo l’andamento delle donazioni, per le quali si evidenzia comunque la necessità di tenere sempre alta la guardia di fronte ad una situazione che evidenzia una sufficienza dei globuli rossi, ma una carenza per quanto riguarda il plasma che potrebbe portare per il 2023 a difficoltà nella produzione di alcuni farmaci. Ha espresso un parere positivo sul riflesso che le misure anti-Covid19 hanno avuto sul funzionamento generale delle presenze al Centro trasfusionale.

Il Dott. Crotti ha poi accennato ad alcune problematiche in discussione nell’ambito regionale e provinciale, riguardanti sia la possibilità che arrivino alle sezioni dei contributi in relazione agli impegni legati alla prima e seconda pandemia e alla riorganizzazione del Centro trasfusionale con una programmazione più aderente alle reali disponibilità delle sezioni. In merito ha evidenziato l’importanza, anche grazie all’aiuto dei nuovi sistemi informatici che ci sia un costante dialogo delle sezioni con i donatori, con l’obiettivo di arrivare ad una gestione delle donazioni che abbia un senso logico e sia funzionale.

Alla ratifica del 6° punto all’o.d.g. riguardante l’approvazione unanime del preventivo finanziario 2021, proposto dal consiglio, il Presidente Caprini ha ritenuto superato il momento del dibattito, svoltosi durante l’esame delle varie relazioni e ha deciso di passare all’approvazione dei vari documenti proposti e che hanno raccolto un sì unanime.

L’Assemblea si è conclusa con un plauso all’impegno del Vice Presidente Mariani e dei suoi collaboratori impegnati nei vari settori e la nomina dei Delegati all’assemblea provinciale, da decidere, oltre alla presenza certa di Mariani, in base alle disponibilità del momento.