Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Una mattinata, quella di domenica 5 maggio, caratterizzata da acqua e vento, ha inevitabilmente costretto i promotori – G.S., Pro Loco di Pescarolo ed Uniti e FIPSAS – a rinviare a domenica 12 l’iniziativa programmata presso il “laghetto” di Pieve Terzagni titolata “Pescata in Compagnia”.

Si tratta di un momento particolare, riservato a bambini dai 5 ai 14 anni e da trascorrere assieme a genitori e nonni con l’obiettivo di far conoscere e apprezzare le bellezze del nostro territorio che, soprattutto i giovani, devono imparare a salvaguardare.

L’iniziativa è un memorial dedicato a Aldo Boggiani, uno dei più attivi volontari recentemente scomparso. Così ancora una volta, rivive quel piccolo specchio d’acqua immerso nel verde e che si trova a lato della comunale, che dalla EX SS 10, porta verso l’abitato di Pieve Terzagni.

A corredo della nota facciamo una sintesi di alcuni ricordi. La prima iniziativa riguardante gli appassionati della pesca, risale agli anni 90 quando, e venne organizzata,  dai guardiacaccia Lucio Stefanini, G.F. Gobbetti, Elio Ferrecchi e G.Carlo Broglio, sempre per i bambini dai 6 ai 13 anni, sulla sponda dell’Aspice , a quei tempi “fiume” a lato della comunale, precisamente nel tratto denominato “strada alta”,che collega i centri abitati di Pescarolo e Pieve Terzagni.

La manifestazione torna poi agli onori della cronaca nel 1993, e le notizie le prendiamo dal nostro archivio e precisamente da un bellissimo resoconto firmato da Marco Bazzani. Si trattava della quarta edizione, organizzata per la prima volta dalla Libera Caccia e Pesca di Pieve Terzagni. In seguito alla realizzazione del Canale “Nuova Bolla” l’Associazione Pievese ebbe l’ottima idea di continuare l’attività nel laghetto artificiale, creatosi in occasione della costruzione del canale stesso, organizzando, nell’Aprile del 1998, due giornate di lezioni di pesca che si conclusero con una giornata alla memoria del volontario Ivo Pasotti.

L’iniziativa entrò così a far parte del calendario locale e si svolse regolarmente ogni anno fino al 2008 quando, per problemi di sicurezza, venne negata l’autorizzazione. Una situazione molto criticata, ancora una volta la burocrazia faceva danni, lasciando al degrado un bellissimo angolo della nostra campagna.

Situazione che il Sindaco Graziano Cominetti, grazie alla collaborazione della FIPSAS e del Presidente Provinciale signor Mazzoleni, riuscì a sbloccare dando via libera ai volontari, che rimisero tutto in ordine, dopo un decennio di abbandono, dando, ci riferisce Pedroni Massimo con grande soddisfazione, ancora una volta il meglio di se stessi.

Domenica 27 maggio 2018, quel bellissimo angolo è tornato a rivivere con il 1° raduno degli appassionati di pesca. Ora tutto è pronto i per la nuova edizione e, in merito, riportiamo un grosso grazie, espresso dal Sindaco Graziano Cominetti alla famiglia Bonoldi, ai volontari tutti, compresi gli agricoltori che si sono messi a disposizione con i loro mezzi, al Consorzio Dugali, ai regolatori della Rogga S.Antonia, tutti impegnati per più giorni in importanti lavori di pulizia del laghetto, oltre ad interventi fatti per rimediare ai danni creati dalle nutrie e alla pulizia di tutta l’area che fa da contorno creando un bellissimo spazio verde.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *